Balbo: "Troppo bello tornare a Roma e cullare il sogno scudetto"

02.03.2024 11:23 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Balbo: "Troppo bello tornare a Roma e cullare il sogno scudetto"
Vocegiallorossa.it
© foto di Lorenzo Marucci

Abel Balbo, ex attaccante della Roma, ha rilasciato alcune dichiarazioni a La Stampa. Ecco uno stralcio delle sue parole:

Vide nascere l’astro Totti.
«Talento limpido, bazzicava già in Prima Squadra: ricordo che in un derby entrò nella ripresa e con un gran dribbling procurò un rigore. L’anno seguente trovò più spazio e quando Fonseca si fece male divenne mio gemello. Nessun insegnamento, ai fuoriclasse non servono, gli ho solo trasmesso un po’ di tranquillità. Dopo il recupero di Daniel spingevo perché giocassimo tutti e tre, però Mazzone non ci sentiva».

Il ritorno a Roma?
“Presero Batistuta, c’erano Totti e Montella, serviva soprattutto un uomo spogliatoio. Mi scelsero per l’appartenenza e accettai con entusiasmo: troppo bello tornare e cullare il sogno scudetto”.