Riprendono gli allenamenti a Trigoria: si torna alla normalità

27.12.2022 09:30 di Marco Campanella Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Campanella
Riprendono gli allenamenti a Trigoria: si torna alla normalità
© foto di Vocegiallorossa.it

Tutte le notizie sulla Roma in Podcast!

Nuovo appuntamento con i podcast di VoceGialloRossa.it: ogni giorno, dal lunedì al venerdì, approfondiremo con le voci dei nostri redattori uno dei temi più importanti della giornata.

La giornata di Santo Stefano, per i calciatori della Roma, rappresenta la fine delle festività natalizie. Alle 15:00, infatti, è fissata la ripresa degli allenamenti nel Centro Sportivo "Fulvio Bernardini" di Trigoria

Da oggi, finiscono le sedute le sedute di lavoro preparatorie alla seconda parte di stagione, ma i carichi aumenteranno, per forza di cose, con il focus dell'allenamento che sarà sulla sfida contro il Bologna, in programma per il 4 gennaio alle 16:30. Si torna, così, a respirare un po' di normalità dopo la lunga sosta del campionato, a causa del Mondiale di Qatar che ha visto trionfare Paulo Dybala con la sua Argentina. A proposito della Joya, il numero 21 è ancora in vacanza in Patria, con il ritorno a Roma non ancora programmato. Sarà, quindi, incerta la sua presenza contro i rossoblu. Come lui, anche Andrea Belotti non è sicuro di essere a disposizione di José Mourinho per la sfida, essendo alle prese con un problema muscolare al flessore. Il Gallo, quindi, potrebbe sedersi in tribuna accanto a Ebrima Darboe e Georginio Wijnaldum, che saranno ancora assenti certi. 

José Mourinho, salvo imprevisti, potrà contare su Rui Patricio tra i pali; Giancluca Mancini, Chris Smalling (che sembrerebbe aver smaltito la botta presa contro il Casa Pia) e Roger Ibanez, in difesa. Sulla destra via al ballottaggio tra Zeki Celik e Rick Karsdorp, ormai reintegrato in squadra dopo il "tradimento di Reggio Emilia"; mentre a sinistra si giocheranno il posto Nicola Zalewski e Leonardo Spinazzola. In mediana, in attesa di sviluppi positivi per Frattesi, troveremo ancora Bryan Cristante (il quale - come Mancini - è nella lista dei diffidati) o Nemanja Matic e uno tra Edoardo Bove e Mady Camara per dare dinamismo alla manovra. Sulla trequarti, qualora Dybala non dovesse tornare in tempo, ancora fiducia a Lorenzo Pellegrini e Nicolò Zaniolo, ma occhio alla carta Stephan El Shaarawy. In attacco, invece, ci sono pochi dubbi: con Belotti non al 100%, sarà Tammy Abraham il terminale offensivo, complice anche il futuro incerto di Eldor Shomurodov e la situazione di Ola Solbakken, che sarà un giocatore della Roma dal primo gennaio (difficile, quindi, immaginarselo in campo contro il Bologna). Ci aspettiamo, per il momento, che lo Special One si affidi ancora alla difesa a tre, ma non è da escludere il passaggio definitivo da subito a 4 (sistema di gioco provato durante la sosta). 

Per completezza, facciamo anche un accenno alla situazione dei prossimi avversari. Il Bologna tornerà ad allenarsi nella giornata di mercoledì, con Thiago Motta che dovrà fare a meno di Joshua Zirkzee alle prese con un’infiammazione del tendine rotuleo sinistro.