Rendimento opposto per Roma e Lazio nelle gare post Europa. I precedenti sorridono ai giallorossi, ma prima c'è il Vitesse

16.03.2022 14:35 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Rendimento opposto per Roma e Lazio nelle gare post Europa. I precedenti sorridono ai giallorossi, ma prima c'è il Vitesse
Vocegiallorossa.it
© foto di Image Sport

Nuovo appuntamento con i podcast di VoceGialloRossa.it: ogni giorno, dal lunedì al venerdì, approfondiremo con le voci dei nostri redattori uno dei temi più importanti della giornata.

Mancano cinque giorni al derby, ma la Roma deve prima pensare al Vitesse e archiviare quanto prima il discorso qualificazione ai quarti di finale di Conference League. Mourinho si è spesso lamentato - e lo ha fatto anche nel post Udinese-Roma - di aver poco a tempo disposizione per preparare le partite a causa degli impegni europei. 

Una lamentela che vede protagonista anche il tecnico della Lazio Maurizio Sarri, che proprio ieri sera dopo la gara con il Venezia ha provato a spiegare perché la sua squadra abbia perso il treno Champions League: "Siamo stati incapaci di gestire l'Europa League".

Paragonando il rendimento di Roma e Lazio nelle partite di Serie A post coppe, notiamo come i giallorossi abbiano complessivamente risposto bene nelle 9 partite che hanno affrontato, con 5 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte. Al contrario, i biancocelesti hanno battuto solo la matricola Salernitana, pareggiando con Cagliari e Udinese e perdendo malamente con Bologna (3-0), Napoli (4-0), Hellas Verona (4-1), Sassuolo (2-1) e di nuovo con i partenopei nel ritorno (2-1).

La Lazio inizierà oggi la preparazione al derby di domenica, mentre la Roma dovrà necessariamente concentrarsi sul Vitesse. Nonostante questo piccolo svantaggio, i giallorossi vantano dei precedenti positivi post coppe, dunque sperare in un buon risultato anche nella stracittadina è lecito.