Non solo una sfida d'alta classifica: i tanti intrecci di Roma-Napoli

21.10.2022 13:24 di Marco Campanella Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Campanella
Non solo una sfida d'alta classifica: i tanti intrecci di Roma-Napoli
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Nuovo appuntamento con i podcast di VoceGialloRossa.it: ogni giorno, dal lunedì al venerdì, approfondiremo con le voci dei nostri redattori uno dei temi più importanti della giornata.

Roma-Napoli non è solo la quarta e la prima in classifica che si daranno battaglia in uno dei big match del nostro campionato. Roma-Napoli non sarà solo un altro Derby del Sole, che personifica una rivalità calcistica e cittadina di lunga tradizione. Roma-Napoli sarà anche una storia di ex, di se e di ma. 

Sono tanti gli intrecci, infatti, che legano le due squadre. Basta pensare che sono tanti gli scarti della Roma che stanno facendo le proprie fortune nella terra di Partenope. Mario Rui arrivò a Roma nell'estate del 2016, dopo una bella avventura nell'Empoli di Sarri. Il terzino, però, fu molto sfortunato, infortunandosi gravemente a inizio stagione e condizionando fortemente la sua avventura in giallorosso. Il portoghese, così, dovette trasferirsi proprio a Napoli (dove ritrovò Sarri), diventando un giocatore importante per il Club azzurro. Stessa sorte sta capitando anche a Juan Jesus: voluto da Mister Spalletti,  il brasiliano, dopo tanti anni tra alti e bassi a Roma, passò nel 2021 da svincolato proprio al Napoli dove poté riabbracciare il tecnico toscano, appena ingaggiato da De Laurentiis. JJ, al momento, è uno di quei giocatori che, quando viene chiamato in causa, si fa trovare sempre pronto, ripagando in pieno la fiducia che Spalletti ha da sempre per lui. Sì, proprio Luciano Spalletti: il grande ex della sfida, con il quale c'è un rapporto di odi et amo con la piazza romanista. 

Non solo ex, ma in questa partita ci saranno anche tanti giocatori che potevano vestire il giallorosso, ma che poi - per un motivo o per un altro - hanno scelto il Napoli. Il caso più clamoroso è, ovviamente, quello di Matteo Politano: nel gennaio 2020 mancava solo l'ufficialità del suo passaggio dall'Inter alla Roma. L'affare saltò perché il club nerazzurro non era convinto delle condizioni fisiche di Leonardo Spinazzola, coinvolto nell'affare. Politano vide così andare in fumo il sogno di giocare per la propria squadra del cuore, dovendo andare al Napoli dove, però, si sta consolidando come giocatore di buon livello e nel giro della Nazionale. Il discorso vale anche per Zambo Anguissa e Tanguy Ndombele: i due calciatori sono stati cercati da Mourinho stesso per rinforzare la mediana giallorossa, prima di accasarsi al club partenopeo. 

Tanti intrecci, tante storie: chissà cosa dirà il campo.