La lunga lista di esuberi da cedere: la mission impossible di Tiago Pinto

16.06.2022 13:00 di Emiliano Tomasini Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Emiliano Tomasini
La lunga lista di esuberi da cedere: la mission impossible  di Tiago Pinto
© foto di Emiliano Tomasini

Nuovo appuntamento con i podcast di VoceGialloRossa.it: ogni giorno, dal lunedì al venerdì, approfondiremo con le voci dei nostri redattori uno dei temi più importanti della giornata.

Con la sonora sconfitta dell’Italia per 5-2 contro la Germania è ufficialmente terminata la stagione 2021-22. Il calcio giocato – quello vero e competitivo – riprenderà da metà agosto e il calciomercato è il protagonista assoluto del momento. La data ufficiale di inizio è il primo luglio, ma le trattative stanno entrando sempre più nel vivo e i nomi dei giocatori accostati alle varie squadre continuano a susseguirsi. La Roma, dal canto suo, ha già ufficializzato il suo primo colpo: Matic è ufficialmente un giocatore giallorosso. Inoltre, si è già assicurata da tempo Svilar, per il quale manca solo l’annuncio ufficiale. Sul fronte entrate i nomi più caldi sono quelli di Celik e Frattesi. Per quanto riguarda le uscite, invece, Olsen è stato ufficialmente riscattato dall’Aston Villa e il Milan a breve riscatterà Florenzi. Per Tiago Pinto, però, il lavoro non è finito qui. Da ormai diverse sessioni estive di calciomercato, il tema degli esuberi da piazzare è quanto mai centrale a Roma e anche quest’estate non sarà da meno. Sono diversi, infatti, i giocatori fuori dai piani di José Mourinho e che dovranno quindi trovare una sistemazione altrove. A cominciare dalla porta, dove con l’arrivo di Svilar non ci sarà più posto per Fuzato. Il portiere brasiliano non sarà più il dodicesimo ed è destinato a partire. In difesa rientreranno Reynolds e Calafiori. Con il probabile arrivo di Celik, l’americano dovrà nuovamente lasciare Trigoria, stessa sorte toccherà al giovane terzino mancino, che davanti a lui ha Spinazzola, Zalewski e Vina, che invece dovrebbe restare a Roma. Per Reynolds e Calafiori si prospettano nuovi prestiti, ma sarà importante trovare una squadra che possa garantire loro un adeguato minutaggio. Calafiori, ad esempio, al Genoa ha giocato solo tre partite da gennaio a maggio, troppe poche per crescere e acquisire esperienza. A centrocampo gli esuberi sono molti. Diawara ha la valigia pronta da tempo, ma nelle ultime sessioni di mercato ha rifiutato ogni destinazione. Anche questa estate Tiago Pinto proverà a convincerlo a partire. Darboe dovrebbe andare in prestito, Veretout invece dovrebbe lasciare definitivamente Trigoria. Villar, al rientro dal prestito al Getafe, partirà nuovamente. Faranno rientro dai rispettivi prestiti anche Coric e Kluivert e anche loro però non si fermeranno a lungo a Trigoria. In particolare, per Kluivert si registra il forte interesse del Nizza che vorrebbe riportarlo in Francia dopo la buona stagione appena conclusa. Parlando di esterni offensivi, anche El Shaarawy e Carles Perez potrebbero lasciare la capitale, anche per abbassare il monte ingaggi. Sul primo c’è l’interesse di Atalanta e Monza, il secondo potrebbe tornare in Spagna. Il giovane Felix potrebbe partire, il suo nome è nella lista delle possibili contropartite per Frattesi. Il ghanese, però, non è da considerare un esubero, se dovesse restare avrà il suo spazio. A questi nomi, vanno poi aggiunti i vari giovani che faranno rientro a Trigoria dai rispettivi prestiti, come Bianda e Milanese per citarne due, che però non faranno parte della Roma del futuro. La lista dei giocatori in uscita è quindi lunghissima, per Tiago Pinto e la dirigenza giallorossa si prospetta un’altra estate a dir poco impegnativa.