Serie A Femminile - Juventus-Roma 1-3 - Le pagelle del match

05.11.2023 16:30 di Andrea Gonini Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Andrea Gonini
Serie A Femminile - Juventus-Roma 1-3 - Le pagelle del match
© foto di Giulio Tiberi

Ceasar 6: non viene impiegata in maniera eccessiva, ma quando è chiamata in causa risponde sempre presente. Non può nulla in occasione dell'unico gol della Juventus.

Di Guglielmo 6: nonostante un cartellino giallo rimediato all’inizio del primo tempo, gioca una gara pulita senza sbavature. Non si spinge molto in avanti, concentrandosi sulle mansioni difensive.

Linari 6,5: anticipi, interventi decisivi e numerose chiusure in difesa: se un attacco come quello della Juventus ha combinato ben poco, il merito è soprattutto merito suo.

Minari 6,5: stesso discorso della sua compagna di reparto. Partita difensivamente quasi perfetta.

Aigbogun 6: si limita a mantenere la propria posizione, gioca semplice senza commettere errori tattici e tecnici.

Greggi 6,5: nel primo tempo recupera una quantità cospicua di palloni al centro del campo, è sempre disponibile ad aiutare le compagne e a farsi trovare libera in fase di non possesso. Nella ripresa cala, complice anche la stanchezza. Dal 73' Feiersinger 6: prende il posto di una stremata Greggi e si limita a mantenere la posizione in campo, contribuendo alla fase finale del match.

Kumagai 6,5: tocca meno palloni del solito e, rispetto alle sue compagne di reparto, è quella che si fa notare di meno in mezzo al campo. Ciononostante, da un punto di vista tattico e in fase di non possesso, gioca una gara molto intelligente.

Giugliano 8: oltre a una traversa colpita dai 30 metri direttamente su calcio di punizione, nel primo tempo si fa valere con lanci chirurgici per mandare in porta le proprie compagne, come quello di esterno a inizio gara per Viens. È proprio la numero 10 a sbloccare un complicato match al 28’ con un colpo di testa, non proprio la specialità della casa. Dopo aver esultato con la "Dybala Mask", nella ripresa cerca la doppietta personale in più occasioni con dei tiri da fuori, senza riuscirvi. Dall'84' Tomaselli SV.

Viens 7: nella prima frazione di gioco, prima del gol di Giugliano, ha più di un'occasione per portare avanti la Roma. Nella ripresa si rifà subito siglando il momentaneo raddoppio, con un preciso sinistro all'angolino. Dal 62' Glionna 6: fa il suo ingresso in campo in una fase delicata della partita, aiutando e concentrandosi più sulla fase difensiva.

Giacinti 6,5: più che gol, occasioni pericolose e dinamiche offensive, la numero 9 della Roma esegue molte sponde per le sue compagne. Gioca una gara sporca e di sacrificio, con un pressing che in più occasioni ha messo in difficoltà la difesa juventina. Dall'84' Kramzar SV.

Haavi 8: ogniqualvolta che la norvegese si mette in proprio sulla fascia destra, le avversarie devono farsi il segno della croce e sperare che la palla non finisca in porta in qualche modo. Cross, corsa e dribbling: Haavi regala un’altra grande prestazione alla squadra impreziosita anche da un meritato gol.

Spugna 8: sesta vittoria su sei in questo inizio di campionato, il mister non poteva auspicare una partenza migliore. Contro la Juventus, da un punto di vista tattico e tecnico, prepara la gara in maniera perfetta. La Roma, nonostante il gol subìto nella ripresa, non si scompone mai, dando sempre l'impressione di essere una squadra sicura e solida.