Roma-Milan 1-2 - Le pagelle del match

01.11.2021 17:30 di Alessandro Carducci Twitter:    vedi letture
Roma-Milan 1-2 - Le pagelle del match
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Rui Patricio 5,5: posizionato non benissimo in occasione della punizione di Ibrahimovic. Bravo a parare la punizione di Hernandez.

Karsdorp 6: spinge tanto sulla fascia e mette parecchi cross in mezzo. Non si comporta malissimo in fase difensiva, peccato solo che sia proprio lui a commettere il fallo da cui scaturisce il vantaggio del Milan. Dal 80' Shomurodov SV.

Mancini 5,5: non difende bene in occasione dell’occasione di Leao nel primo tempo. Serata difficile.

Ibanez 5,5: alcuni interventi molto buoni e l’episodio, molto dubbio, del fallo da rigore su Ibra.

Vina 6: inizia con una gran giocata personale, che lo porta a superare Salemakers fino ad arrivare al cross basso per Pellegrini. Talvolta in difficoltà sugli attacchi del Milan dalla fascia. Dal 68’ Perez 6,5: sfiora il gol con una conclusione a giro parata da Tatarusanu.

Cristante 6: nella ripresa, torna a guidare la difesa e finisce spesso per scontrarsi fisicamente con Ibra. Non è certamente tra i peggiori.

Veretout 5,5: perde un paio di brutti palloni ed è meno brillante del solito.

Zaniolo 6,5: tra i più attivi fin dal primo tempo. Sfiora più volte il gol nella ripresa e tenta il tutto per tutto, dando anche una grande mano in fase difensiva.

Pellegrini 6,5: insieme a Zaniolo, scende in campo molto carico e tenta il gol in tutti i modi, senza trovare fortuna.

Mkhitaryan 5: spento e fuori dal gioco, come accade ormai da parecchie partite. Dal 46’ Afena-Gyan 6: tenta la conclusione dalla distanza, centrale. Fa molto movimento, sicuramente più attivo rispetto ad Abraham.

Abraham 5: svogliato nel pressing, nullo in fase offensiva. Dal 63’ El Shaarawy 6,5: riaccende le speranze dei tifosi con il gol della bandiera.

Mourinho 5,5: al di là degli episodi arbitrali, la Roma per un’ora combina ben poco. Quando non ha più nulla da perdere, la squadra giallorossa attacca e crea tantissime occasioni, come accaduto contro il Cagliari.