Roma-Lazio 1-1 - Le pagelle del match

27.01.2020 08:24 di Luca d'Alessandro Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Luca d'Alessandro
© foto di www.imagephotoagency.it
Roma-Lazio 1-1 - Le pagelle del match

Pau Lopez 4,5: fa un intervento senza senso in una partita che lo aveva visto protagonista soltanto dell'outfit giallo sfoderato. Paradossalmente se la Roma avesse giocato senza portiere, avrebbe vinto il derby. 

Santon 6,5: con Lulic impegnato da Ünder in copertura ha margine per spingere e lo fa, soprattutto nel primo tempo, non venendo a mancare dei compiti di copertura. Dall'83' Kolarov S.V.: subito protagonista di una buona punizione, poi becca il giallo perché non regge in velocità Lazzari. 

Smalling 7: giganteggia su immobile e Correa, sia nei tackle che nei duelli in velocità. Si spinge spesso in avanti sulle palle inattive dove offre una buona torre per Cristante. Si arrende soltanto a Pau Lopez. 

Mancini 6,5: soffre soltanto in un'occasione la velocità di Correa, per il resto è normale amministrazione. Ci prova di testa anche lui su palla inattiva. 

Spinazzola 7: non fa salire mai Lazzari, motore di fascia della Lazio. A inizio secondo tempo fa la sua giocata: doppio passo e cross rasoterra su cui la Roma per poco non ritorna in vantaggio. Spostato a destra dopo l'ingresso di Kolarov da 3 metri sullo scatto a Immobile. 

Cristante 6,5: è suo l'assist per Dzeko con cui la Roma sblocca la partita. Prova la via del gol con un tiro su torre di Smalling, ribattuto. 

Veretout 6,5: bei recuperi sulla 3/4 offensiva che per poco non regalano la doppietta a Dzeko, va vicinissimo al gol in scivolata a inizio secondo tempo. Dall'89' Pastore S.V. 

Ünder 7: subito tra i più attivi con sinistro murato da Acerbi. Dzeko gli serve la palla per il 2-0, ma anche qui Luiz Felipe si immola. Devastante sulla fascia destra con Lulic ubriacato di tacchi e tunnel, dribbling seguiti da giocate importanti. 

Pellegrini 6,5: solite aperture e passaggi filtranti, centra un palo dalla distanza di prima intenzione a Strakosha battuto. 

Kluivert 5,5: in miglioramento rispetto a Torino. Tuttavia risulta fumoso negli scenari offensivi. Calvarese gli fischia un penalty, ma il VAR smentisce la decisione del direttore di gara. Piede poco caldo, ha un buon tiro senza disturtbi a metà ripresa che manda fuori. dall'81' Perotti SV.

Dzeko 7: dire che l'attacco della Roma sia lui non è togliere meriti ai compagni, ma far capire l'importanza del numero 9 giallorosso al centro dell'attacco. Gol di nuca su assist di Cristante. Va più di una volta vicino alla doppietta personale, ma prima Radu, poi Strakosha (di faccia) gli negano questa gioia. 

Fonseca 7: capisce dove arginare la Lazio e mette due terzini di fisico e gamba come Spinazzola e Santon. La sua Roma domina a tratti la Lazio, crea, ma come purtroppo succede spesso, arriva l'episodio negativo e da una partita in cui si meritano i tre punti, arriva un pareggio.