Roma-Debrecen 5-2 - Le pagelle del match

26.07.2021 22:45 di Alessandro Carducci Twitter:    vedi letture
Roma-Debrecen 5-2 -  Le pagelle del match
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Le pagelle del primo tempo

Rui Patricio 6: un tiro, un gol preso. Sfortunato, anche perché poteva farci ben poco.

Reynolds 5,5: troppo morbido nella marcatura che porta al gol avversario. Cerca di riscattarsi nel corso del primo tempo, sprecando però una buona occasione di testa.

Ibanez 7: attento in fase difensiva e il lancio per Borja Mayoral è un cioccolatino buonissimo.

Kumbulla 6: tiene la posizione con ordine.

Tripi 6: lascia saltare in libertà il suo avversario in occasione del gol del Debrecen. Ha la grande attenuante di non essere un terzino. Se la cava meglio con il passare dei minuti.

Bove 6: leggermente meno brillante rispetto alle altre amichevoli.

Darboe 6: un paio di buoni anticipi, nulla più.

Perez 6,5: inizia con la voglia di chi vuole spaccare il mondo, facendosi respingere dal portiere una conclusione dall’interno dell’area. Ci riprova poco dopo, da fuori area, con palla di poco a lato.

Pellegrini 7: in fase di non possesso si allinea a Borja Mayoral mentre in fase di possesso svaria per tutta la fascia centrale del campo. Segna un gol di classe e freddezza e ne sfiora un altro, colpendo il palo.

Zalewski 7: a tratti imprendibile per la difesa ungherese. Propizia il gol di Pellegrini e semina il panico sul finire del primo tempo, entrando in area e servendo un pallone a Darboe che non riesce a concludere

Borja Mayoral 7: ottimo il primo controllo sul lancio per Ibanez, che lo porta a battere con freddezza il portiere avversario.
 

Le pagelle della ripresa

Fuzato 5,5: sbaglia in occasione del secondo gol del Debrecen. Copre bene il suo palo, invece, nel finale.

Karsdorp 6: spinge soprattutto nella prima parte della ripresa, gestendo le forze nel finale.

Mancini 6: preciso e puntuale nelle chiusure.

Smalling 6: non ha molto lavoro da fare ma lo fa con diligenza

Tripi 6: gioca quasi tutta la gara e finisce, giustamente, molto stanco. Dal 82’ Ciervo 6,5: entra con il giusto piglio e sfiora anche il gol.

Diawara 6: un paio di buone giocate per l’ex centrocampista del Napoli, che dà protezione alla difesa.

Villar 6: palleggia con precisione senza cercare di strafare.

Zaniolo 7: pronti, via e trova subito il gol con uno scavetto delizioso. Cala comprensibilmente con il passare dei minuti ma continua a mostrare una voglia mostruosa di giocare.

Mkhitaryan 6,5: più brillante rispetto alle altre occasioni, dialoga bene con i compagni e attacca la profondità in più di un’occasione.

El Shaarawy 6,5: parte largo sulla fascia per poi accentrarsi. Ottima l’intesa con Dzeko, a cui dà il pallone per il primo gol.

Dzeko 7,5: lascia il timbro sulla gara grazie a una bella doppietta.

Mourinho 6,5: si inizia a intravedere qualcosa della sua Roma. Costruzione a tre, con il terzino destro che si porta subito molto alto. L’esterno destro offensivo si accentra mentre quello sinistro (El Shaarawy nella ripresa) rimane molto largo. E poi tanto gioco in verticale e tanta grinta, tanta.