Roma-Athletic Club 2-2 - Le pagelle del match

08.08.2019 19:20 di Alessandro Carducci Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Alessandro Carducci
© foto di Insidefoto/Image Sport
Roma-Athletic Club 2-2 - Le pagelle del match

Mirante 6: incolpevole sul gol, deve fare ben poco. Dal 1’st Pau Lopez 6: se la cava ben con i piedi, non deve mai utilizzare i guantoni. In occasione del calcio di rigore, sceglie l’angolo sinistro ma la palla va a destra.

Florenzi 6,5: si inserisce con pericolosità sulla destra, venendo ben servito da Pellegrini. Tra i più brillanti anche dal punto di vista fisico. Dal 1’st Kolarov 7: entra, prende la mira e fa partire un missile terra-aria che sorprende tutti ed entra in rete. Autoritario.

Mancini 5: leggermente corto il retropassaggio su cui Diawara si addormenta, provocando così il primo gol avversario. L’ex atalantino entra in maniera più decisa sul secondo gol dei baschi, intervenendo in scivolata con il braccio molto alto in area di rigore e regalando il rigore agli spagnoli.

Jesus 6,5: con la sua rapidità risolve un paio di situazioni pericolose. Serve assolutamente anche un altro centrale veloce. Dal 1’st Fazio 6: svolge l’ordinaria amministrazione.

Spinazzola 6: spinge come di consueto, dando una buona palla ad Antonucci. Cerca spesso il cambio di campo per Florenzi. Nella ripresa offre una buona prestazione anche sulla fascia destra. Positivo. Dal 29’st Santon SV

Pellegrini 6,5: gioca tra i due mediani bassi, accanto a Diawara, posizione da cui non sprigiona tutte le sue qualità ma mostra due lanci pregevoli per Florenzi. Piede caldo ma non è reattivo quando nella ripresa si fa soffiare il pallone nell’azione che porta al calcio di rigore dell’Athletic Club. Si riscatta segnando il rigore del definitivo 2-2.

Diawara 5: un errore a inizio gara, con un tremendo passaggio orizzontale, e poi la dormita sul gol, quando indietreggia sul corto passaggio di Mancini invece di avanzare verso la palla. Dal 1’st Cristante 6: prestazione senza scossoni e senza problematiche.

Ünder 5,5: tanto movimento ma poca sostanza. Dal 1’st Zaniolo 5: schierato largo a destra con licenza di accentrarsi, come fa a pochi minuti dalla fine, quando va in gol su azione viziata, però, da fuorigioco. Poi, l’episodio del rigore: su cross di Kolarov interviene in spaccata e il pallone gli sbatte sul braccio. L’arbitro vede un tocco di braccio avversario e assegna il rigore alla Roma. Zaniolo si allontana dal luogo del delitto e, quando il direttore di gara gli chiede se sia stato lui a toccare il pallone con il braccio, nega l’accaduto. Non un gran gesto.​​​​​​

Antonucci 6: più si alza il livello e meno il giovane talento giallorosso può ovviamente mantenere il livello delle primissime uscite. Tanto impegno e una conclusione totalmente errata.

Perotti 6: arretra per prendere il pallone ma non riesce a trovare spunti considerevoli. Dal 23’st Kluivert SV.

Defrel 6: si fa notare dopo pochi minuti per un’incursione laterale in area. Poi combina poco altro. Dal 23’st Dzeko SV.

Fonseca 6: metà squadra schierata oggi dall’inizio difficilmente sarà titolare in campionato. Cantieri aperti, lavori in corso.