Roma-Ajax 1-1 - Le pagelle del match

07.04.2021 08:55 di Alessandro Carducci Twitter:    vedi letture
Roma-Ajax 1-1 - Le pagelle del match
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico De Luca

Pau Lopez 5,5: rischia troppo con i piedi nella prima fase dell’incontro, regalando un’occasione all’Ajax pericolosa. Si fa trovare pronto in un paio di occasioni.

Mancini 6,5: un errore a inizio gara ma poi tanta sostanza fino al fischio finale. Peccato per l’ingenua ammonizione, che lo costringerà a saltare l’andata delle semifinali.

Cristante 5,5: ha l’intelligenza per fare il centrale difensivo ma, atleticamente, soffre se deve tenere la difesa alta perché non ha la rapidità per scappare all’indietro, come infatti è successo in occasione del gol dell’Ajax. Bravo, invece, nell'azione del pareggio facendo uscire benissimo il pallone senza lanciarlo lungo ma innescando Mkhitaryan, che dà a Calafiori con la palla che finirà poi a Dzeko per il gol del pari.

Ibanez 7: brutto l’errore in disimpegno nel primo tempo ma, al di là di questo episodio, è il migliore nel pacchetto difensivo giallorosso. Bravissimo a capire dove andrà il pallone e rapido a coprire la profondità.

Karsdorp 6: nel primo tempo soffre parecchio e arriva quasi sempre in ritardo nelle chiusure. Cresce nella ripresa e prova a farsi vedere anche in fase offensiva, dando un bel pallone di prima per Pellegrini.

Diawara 6,5: nel primo tempo salva tutto dopo l’errore di Pau Lopez. Basta e avanza.

Veretout 6: lui e Mkhitaryan sono ovviamente in ritardo di condizione e si vede ma il francese fa il possibile e termina la partita da esterno sinistro. Sacrificio.

Calafiori 7: gioca una buona gara ma la svolta arriva quando va in progressione da solo, senza che la difesa avversaria riesca a fermarlo, propiziando il gol di Dzeko che taglia le gambe ai lancieri. Dal 81’ Villar 6,5: quasi un quarto d’ora in cui non ha sbagliato nulla e ha dato una mano negli ultimi, decisivi, attimi di gioco.

Pellegrini 7: lotta fin da subito avendo una buona occasione nel primo tempo e creandosene una anche nella ripresa. Lotta e pressa, ce la mette tutta.

Mkhitaryan 6: ancora non al meglio dopo l’infortunio, si illumina dando di prima il pallone a Calafiori in occasione del gol del pareggio. Dal 87’ Pedro SV.

Dzeko 7: lotta come un leone per addomesticare i palloni lunghi. Nella fase centrale della gara sembra sparire finché non mette lo zampino su un gol fondamentale. Dal 81’ Borja Mayoral 6,5: un quarto d’ora di gran qualità. Può far poco ma lo fa bene. E non è poco.

Fonseca 7,5: soffre sia all’andata e sia al ritorno ma conquista una semifinale storica. E c’è chi ancora lo considera lo scemo del villaggio.