Genoa-Roma 1-3 - Le pagelle del match

09.11.2020 14:15 di Alessandro Carducci Twitter:    Vedi letture
Genoa-Roma 1-3 - Le pagelle del match
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Pau Lopez 6: non deve fare molto ma si fa trovare pronto quando serve. Incolpevole sul gol subìto.

Mancini 6,5: tiene la posizione, a volte con un pochino di fatica.

Smalling 5,5: gioca nel complesso una buona gara, macchiata però dall’indecisione fatale in occasione del gol genoano. Non accorcia su Scamacca e non copre su Pjaca, rimanendo nella terra di nessuno.

Ibanez 6,5: perde di vista Pjaca in occasione del gol ligure ma è l’unico neo di un’ottima gara. Nel momento più delicato del match, interviene di esperienza su Pandev in area di rigore. Intervento al limite ma regolare.

Karsdorp 6: va poche volte sul fondo ma le cose migliore le fa quando fa partire il suo lungolinea con cui trova il compagno che taglia verso l’esterno, Veretout o Mkhitaryan solitamente.

Veretout 7: corre tantissimo, come di consueto, e quando taglia fuori linea mette in difficoltà la difesa rossoblu. Suo il corner per il colpo di testa vincente di Mkhitaryan.

Pellegrini 7: gestisce una gran quantità di palloni e lo fa con qualità. Dipinge un assist al bacio per Cristante, che spreca incredibilmente. Dal 87’ Villar SV.

Spinazzola SV: un paio di buone aperture e poi subito il problema fisico che lo costringe a lasciare il campo. Dal 14’ Bruno Peres 6: entra e si posiziona subito sulla fascia sinistra. Non è la sua posizione e tenta sempre di rientrare sul dentro, avendo poca dimestichezza con il piede debole. Spreca così due grandi occasioni ma si riscatta con l’assist per il secondo gol di Mkhitaryan.

Pedro 6,5: partita leggermente sottotono per lo spagnolo, che comunque sforna l’assist per l’ultimo gol di Mkhitaryan. Costante.

Mkhitaryan 9: c’è poco da dire sull’armeno. Travolge il Genoa con tre gol, di testa, di rapina e in spaccata. È ovunque in campo, viene incontro o taglia fuori per dettare il passaggio verso l’esterno. Viene spostato da punta dopo l’uscita di Borja Mayoral e non si scompone, dimostrando una classe infinita e tanta freddezza.

Borja Mayoral 5: il problema è sempre lo stesso. Per rendere al meglio avrebbe bisogno di giocare con una prima punta come Dzeko. A volte sparisce dal campo, a volte è poco concreto. Passo indietro. Dal 60’ Cristante 6: suo il lancio per Bruno Peres, da cui nasce il secondo gol giallorosso. Peccato per il gol sprecato subito dopo, al termine di un inserimento senza palla notevole ma sciupando tutto davanti a Perin.

Fonseca 7,5: la sua Roma traballa solo nella ripresa, faticando ad assorbire il cambio di modulo del Genoa. Vince però con merito, sopperendo alla pesante assenza di Dzeko e all’infortunio di Spinazzola.