Benevento-Roma 0-0 - Le pagelle del match

22.02.2021 14:42 di Alessandro Carducci Twitter:    Vedi letture
Benevento-Roma 0-0 - Le pagelle del match
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Pau Lopez 6: deve fare ben poco, eseguendo due parate molto facili.

Fazio 5,5: inizia male, mostrando di doversi togliere un po’ di ruggine di dosso. Un paio di buone progressioni nella metà campo offensiva. Dal 72’ Jesus 6: un paio di buone chiusure a testimonianza che, forse, avrebbe potuto giocare liberando, così, Spinazzola sulla fascia sinistra.

Mancini 6: comanda con ordine la difesa, senza commettere errori.  

Spinazzola 6: ha una voglia matta di andare sulla fascia ma è costretto a rimanere più dietro. Quando sale, però, dà sempre l’idea di poter essere molto pericoloso.

Karsdorp 5,5: attacca molto volte la fascia ma non riesce a essere concreto. Dal 72’ Pedro SV.

Villar 5,5: si prende la responsabilità di giocare i palloni anche più delicati, come di consueto, ma ne sbaglia alcuni abbastanza brutti.

Veretout 5,5: inizialmente si allarga molto sulla fascia destra, memore di come ha terminato la gara contro il Braga. Meno brillante del solito, esce nella ripresa. Dal 58’ Dzeko 5,5: ci prova con un colpo di testa ma il tiro è debole, mentre fa bene la torre per Pellegrini che, per poco, non trova il gol.

Bruno Peres 5: sono venuti fuori tutti i limiti del brasiliano nel giocare a sinistra. La necessità di giocare con il destro, lo costringe a perdere tempo a essere poco efficace.

Pellegrini 5,5: ci prova con tutti i modi ma è anche sfortunato, prima buttandosi di testa con Caldirola che salva sulla linea, e poi inventando un colpo di tacco prodigioso per El Shaarawy, che viene atterrato in area all’ultimo minuto. Il rigore viene però annullato per fuorigioco proprio di Pellegrini.

Mkhitaryan 5: viene ben controllato sia da Hetemaj e sia da Ionita. Sottotono. Dal 85’ El Shaarawy SV.

Borja Mayoral 5: soffre contro le squadre che si chiudono e non gli concedono la profondità. Non riesce mai a tenere il pallone né a trovare spazio.

Fonseca 5: pur di non schierare Jesus, costringe Spinazzola a giocare in difesa, limitando così le qualità dell’esterno giallorosso, proprio nella serata in cui sarebbe servita la sua abilità nell’uno contro una squadra tutta chiusa nella propria metà campo. Inoltre, sceglie di affidarsi a Borja Mayoral, nonostante sarebbe stato più adatto Dzeko, con lo spagnolo che servirebbe in coppa, dato che il Braga dovrà scoprirsi e lasciare spazi per rimontare lo svantaggio.