Atalanta-Roma - Le pagelle

24.02.2013 17:05 di Alessandro Carducci Twitter:    vedi letture
Atalanta-Roma - Le pagelle
Vocegiallorossa.it
© foto di Vocegiallorossa.it

Stekelenburg 7: su un campo del genere l’errore è dietro l’angolo ma il portiere olandese non si fa sorprendere. Nel primo tempo fa il miracolo sul corto retropassaggio di testa di Burdisso mentre nella ripresa salva il risultato sul colpo di testa di Lucchini, andando a respingere di pugno con un colpo di reni.
Piris 6.5: non inizia benissimo con l’Atalanta che attacca soprattutto da quella parte. Nella ripresa sale di condizione e si disimpegna in un paio di occasioni con classe.
Burdisso 6: gioca una buona partita sebbene, nel primo tempo, un suo  retropassaggio avventato mette in seria difficoltà Stekelenburg, costringendolo ad un miracolo.
Marquinhos 6.5: sul primo gol è in ritardo ma il retropassaggio di Marquinho ha sorpreso sia lui che Burdisso. Nella ripresa prende una botta ma porta a termine l’incontro.
Torosidis 7: nel primo tempo l’Atalanta attacca dalla sua parte e la Roma va in difficoltà. In occasione del 2-2, viene anticipato da Livaja forse fallosamente. Si riscatta con un buon secondo tempo, segnando il gol del 3-2 e correndo per tutti i 90’.
Pjanic 7: tocca una gran quantità di palloni e segna un gran gol su punizione. Cala nella ripresa ma finché rimane in campo la sua presenza è fondamentale. Dal 26’st Florenzi sv.
Bradley 7: gioca una gara di grande sostanza e nel primo è praticamente ovunque. Nella ripresa pesca dal cilindo un lancio millimetrico e serve un pallone perfetto che Torosidis insacca in rete.
Balzaretti 6: rientra dal primo minuto e più di una volta tenta l’incursione sulla fascia sinsitra.
Lamela 5: non è in partita, sbaglia praticamente tutti i palloni e nel finale fallisce la palla del possibile 4-2.
Marquinho 6.5: di testa serve Bonaventura in occasione del gol dell’Atalanta ma poi si riscatta segnando il gol de pareggio con una grande azione personale, con grinta e tecnica. Da 18’st Perrotta 6.5: entra e dà un contributo importantissimo nel momento più delicato della gara.
Osvaldo 5.5: al 17’pt sfiora il gol con una gran giocata personale ma è l’unico acuto di una gara di sofferenza. Non sta bene e rischia all’ultimo di dare forfait a causa di un problema muscolare. Lotta tantissimo ma non riesce ad incidere. Dal 37’st Tachtsidis sv.