Trigoria: Lieve botta per Pizarro. Ag. Mesto a VG: "Interesse della Roma? Non so nulla"

11.05.2010 20:20 di Emanuele Melfi   vedi letture
Fonte: VoceGiallorossa.it
Trigoria: Lieve botta per Pizarro. Ag. Mesto a VG: "Interesse della Roma? Non so nulla"
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

TRIGORIA - Alle ore 15 la Roma è scesa in campo per preparare la sfida scudetto del "Bentegodi". Sono presenti circa 40 tifosi all'esterno del centro sportivo Fulvio Bernardini. Vengono esposti due striscioni. Uno per il capitano, Francesco Totti, che recita: "Francè... troppi ne hanno dati a te di calcioni ma non rompeteci i coglio...scusate i Maroni". Il secondo striscione è per il romagnolo Matteo Brighi "Matteo Brighi più bella cosa non c'è". Presenti anche Mirko Vucinic, assente nell'ultima partita giocata con il Cagliari a causa di un infortunio riportato durante la finale di coppa Italia contro l'Inter e Marco Cassetti. Assente Baptista, aggregati al gruppo alcuni giovani Primavera. Claudio Ranieri divide il gruppo in quattro squadre. Tattica, partite a tema 5 contro 5. Squadra verde: Mexes, Motta, Riise, Alessandrini, Menez. Squadra bianca: Malomo, Brighi, Taddie Djeme, Toni. Squadra gialla: Burdisso, Riise, Binelli, Faty, Perrotta. Squadra rossa: Andreolli, Tonetto, Cerci, Vucinic, Totti. I portiere sono Lobont e Julio Sergio. Su ogni metà campo giocano due squadre con una porta sola.

MESTO - Questa mattina sulle pagine de La Gazzetta dello Sport era uscita la notizia di un possibile interessamento della Roma per Giandomenico Mesto. Noi di Vocegiallorossa.it abbiamo interpellato il suo procuratore, Moreno Roggi, che sull’argomento ha risposto in maniera netta: “ Non ne so nulla”.

PIZARRO - Il Pek ha subito una lieve botta alla caviglia destra. Ha terminato il lavoro anzitempo esclusivamente per precauzione.

BRUNO CONTI - «Il messaggio che voglio lasciare è per i tanti tifosi che ci seguiranno anche a Verona. Andiamo lì per giocarci questo scudetto fino in fondo e aspettiamo il verdetto del campo».

CALCIOMERCATO - Il nome di Giuseppe Rossi continua ad essere accostato ad importanti club italiani: Fiorentina, Juventus, Napoli e Roma sarebbero sulle sue tracce. "In questo periodo si stanno rincorrendo numerose voci di mercato ma non c'è nessuna trattativa. L'interesse della Fiorentina non è un mistero. A gennaio Corvino provò a prenderlo quando scoppiò il caso Mutu. Alla fine non si concretizzò anche per la mancanza di tempi tecnici. Mancavano pochi giorni alla fine del mercato e non tutti sanno che il Manchester United ha una prelazione sul ragazzo. Nel momento in cui il Villarreal riceve un'offerta per Rossi, deve comunicarlo al club inglese che ha poi 48 ore di tempo per decidere se pareggiare l'offerta della squadra interessata e riportarlo all'Old Trafford. Era una cosa nata all'utlimo minuto, ma l'interesse di Corvino non è certo caduto. Per quanto riguarda la Roma, posso solo dire che Ranieri stima molto il giocatore. Insieme furono protagonisti della salvezza del Parma nel 2007. Le voci nascono forse da considerazioni di questo tipo". Il Manchester avrebbe fatto un nuovo tentativo per De Rossi. Nei giorni scorsi sarebbe infatti arrivato un fax a Trigoria con un'offerta degli inglesi di 45 milioni di euro per il centrocampista di Ostia.