LA VOCE DELLA SERA - Pjanic out contro la Juve. Totti: "La Juve? E' la partita più sentita dopo il derby". Osvaldo: "Se stiamo bene possiamo vincere"

Il consueto riassunto della giornata
27.09.2012 21:02 di Redazione Vocegiallorossa   vedi letture
LA VOCE DELLA SERA - Pjanic out contro la Juve. Totti: "La Juve? E' la partita più sentita dopo il derby". Osvaldo: "Se stiamo bene possiamo vincere"
Vocegiallorossa.it
© foto di Antonietta Baldassare/Image Sport

TRIGORIA - Dopo il deludente pareggio contro la Sampdoria, la Roma è tornata ad allenarsi in vista del big match contro la Juventus. Pjanic è stato sottoposto a controlli strumentali che hanno evidenziato una lesione di primo grado all’adduttore lungo della gamba sinistra. La prognosi è di dieci giorni, pertanto il calciatore svolgerà sessioni di allenamenti personalizzati per il recupero. Allenamento differenziato per Destro a causa di un affaticamento muscolare mentre Bradley e Dodò hanno svolto lavoro un programma di lavoro personalizzato in palestra e fisioterapia. Regolarmente in gruppo Daniel Osvaldo. Domani Zeman parlerà in conferenza stampa alle 12.15.

TOTTI  -  Di seguito le parole di Francesco Totti sul suo sito ufficiale: "Oggi compio 36 anni e voglio ringraziare tutti per i tantissimi auguri che sto ricevendo in queste ore: pensieri, e-mail qui sul sito, messaggi e parole piene di stima. Sarò sincero, mi sarebbe piaciuto festeggiare con una bella vittoria contro la Sampdoria davanti al nostro pubblico. Aver segnato è una cosa positiva, ma rimane l'amarezza perchè purtroppo c'è sfuggita la cosa fondamentale, il risultato pieno e i 3 punti. Il calore e la fiducia che tutti mi fanno sentire attorno, soprattutto i miei cari, la squadra, il mister, la società e i tifosi giallorossi, rappresentano uno stimolo fortissimo per me: grazie per l'immenso affetto che mi dimostrate".

Roma Channel ha voluto fare gli auguri a Francesco Totti per i suoi 36 anni, con il numero dieci giallorosso che ieri ha siglato il gol 216 in A, raggiungendo Meazza e Altafini. Il canale telematico giallorosso ha scelto le tre migliori reti del Capitano giallorosso, selezionando il gran sinistro al volo contro la Sampdoria, il cucchiaio al derby e quello a San Siro, contro l'Inter: "Ieri il gol una grande emozione? Sì, anche se avrei preferito vincere che fare gol e portare a casa i tre punti. La Juve? Senza Del Piero è particolare. Avrei voluto affrontarlo per poi smettere tutti assieme. Mancherà al calcio italiano, l'importante è che ci sia io (ride ndr). Rivalità? E' normale, è una partita diversa dalle altre, la mettiamo subito dopo il derby e cercheremo di affrontarla bene, con tranquillità e spensieratezza, per fare una grande gara".

ZEMAN - Il boemo ha parlato al magazine Kicker. Al tecnico giallorosso è stato chiesto come mai non avesse mai allenato club importanti: "Questo non è dipeso dalla mia volontà, ma dalla volontà altrui". Sull'opportunità di rimanere in silenzio anziché criticare il sistema del calcio: "No. Sarebbe stata un’ipocrisia per me e nei confronti dei tifosi". Per leggere l'intervista clicca qui!

OSVALDO - Pablo Daniel Osvaldo è intervenuto ai microfoni di Sky Sport. Queste le sue parole: "Perché Juventus-Roma è così sentita? Innanzitutto perché sono due grandissime squadre, poi perché sono quelle che giocano meglio in questo campionato. Per me è una partita sentita e anche per i tifosi, alla fine la senti anche tu come un tifoso. La rovesciata a Torino con la Fiorentina? Sì, ci permise di andare in Champions. Il nostro reparto più forte? L’attacco, è il reparto che trascina nelle partite e speriamo di essere all'altezza. Chi prenderei della Juve? Quagliarella. Perché non Vucinic? E’ già stato a Roma. Se la Juve mi ha cercato? Non so, so quello che dicono i giornali. Rapporto con i giocatori della Juve? Bellissimo, sono tutti grandi ragazzi. Gli auguri a Totti? Glieli ho fatti ieri sera a mezzanotte con un messaggio. Giocare con Totti significa tanto, ti rende le cose più semplici perché è un campione. Per gli attaccanti soprattutto le sue idee di gioco sono fondamentali. L’obiettivo di quest’anno? Mi piace vincere, sono un sognatore e penso che abbiamo una grande suqdra per fare un grandissimo campionato. Non so se possiamo puntare allo scudetto. Chi segnerà di più ta me e Vucinic? Spero che lui ne segni tanti, ma spero di segnarne uno di più. Come finisce sabato? Sono fiducioso, cerchiamo di vincere e prendere i tre punti. Troviamo una grande squadra, ma se stiamo bene possiamo vincere".

POMARICI - Il Presidente dell'Assemblea Capitolina ha fatto gli auguri a Francesco Totti, invitandolo a ritirare un premio in Campidoglio: "Invito, anche a nome del sindaco Alemanno, ufficialmente Francesco a tornare nell’Aula Giulio Cesare di Palazzo Senatorio, che già lo accolse tre anni fa, per premiare nuovamente un simbolo della nostra città ed anche un patrimonio di tutto il nostro sport".

JUVE -  Seduta a porte chiuse per la squadra di Antonio Conte nel primo pomeriggio. Lavoro tattico e esercitazioni sul possesso palla per i bianconeri, che potrebbero essere schierati in campo con qualche novità rispetto all'ultimo turno disputato con la Fiorentina. In avanti, Conte potrebbe cominciare con la coppia composta dall'ex Vučinić e Matri, in ballottaggio con Quagliarella. Possibile turno di riposo per Andrea Pirlo: al suo posto il francese classe '93 Paul Pogba, positivo nelle prime uscite con la casacca bianconera. Da valutare infine le condizioni di Bonucci. Intanto domani non sarà Massimo Carrera a parlare in conferenza stampa, alla vigilia della sfida contro la Roma, ma il preparatore dei portieri, Claudio Filippi.

ASAMOAH - Il centrocampista della Juventus Kwadwo Asamoah è stato intervistato dal canale tematico della Juventus in merito alla sfida che opporrà i bianconeri alla Roma e sul pareggio conquistato sul campo della Fiorentina: "A Firenze è stata una partita tosta, ma lo sapevamo. Del resto tutte le squadre, quando incontrano la Juventus danno il massimo e la Fiorentina oltretutto ha qualità e quantità. Ieri ero un po’ stanco, ma è normale, viste le tante partite di questo periodo e considerando il fatto che ho giocato anche con la Nazionale. Oggi però la stanchezza è già passata. Roma? Sarà un altro match intenso, ma stiamo lavorando bene. Conosciamo l’importanza della gara e vogliamo vincere".

MARCHISIO -  Il centrocampista della Juventus, Claudio Marchisio, è pronto per la sfida di sabato sera tra i bianconeri e la Roma, come scritto da lui stesso su Facebook: "Sabato grande sfida con la Roma! Vogliamo tornare subito alla vittoria…”.