LA VOCE DELLA SERA - DiBenedetto: "Le quote Unicredit a dei romani". Trigoria: allontanati giornalisti e tifosi. Pjanic allarme rientrato. De Rossi in lizza per il Premio Bulgarelli

14.10.2011 20:45 di Paolo Vaccaro   vedi letture
LA VOCE DELLA SERA - DiBenedetto: "Le quote Unicredit a dei romani". Trigoria: allontanati giornalisti e tifosi. Pjanic allarme rientrato. De Rossi in lizza per il Premio Bulgarelli
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

DIBENEDETTO - Il neo-presidente dell'A.S. Roma, Thomas DiBenedetto, ha rilasciato alcune importanti dichiarazioni al portale Bloomberg.com: "A cinque anni da oggi, vedo una Roma molto forte, di successo all’interno del campo da gioco. Ma vedo anche il successo dal punto di vista economico". Sul fair play finanziario: "Penso sia molto importante mettere un limite alle potenzialità economiche dei club, ne beneficeranno soprattutto i piccoli club, che non avranno la tentazione di far firmare contratti più onerosi di quanto possano permettersi". Sull’identità di coloro che rileveranno le quote in A.S. Roma di Unicredit: "Non posso parlare a nome di Unicredit, ma do per scontato il fatto che loro cederanno la loro partecipazione nelle azioni della As Roma ad una coppia di romani, che saranno sicuramente interessati a fare il bene del team". Su Luis Enrique: " Credo in lui e credo nell’idea che abbiamo. E' importante che tutti siano parte della squadra, nessuno è più grande della squadra. Vogliamo che tutti facciano del loro meglio e che lavorino al massimo per vincere".

TRIGORIA – Stamattina i giallorossi sono scesi in campo a Trigoria per preparare il penultimo allenamento in vista del derby di domenica sera. Indisponibile Totti, che continua ad alternare lavoro in palestra, piscina e fisioterapia, Luis Enrique ha dovuto verificare le condizioni di altri tre infortunati: Cassetti, Lobont e Pizarro. I primi due hanno accusato problemi muscolari nella seduta di mercoledì, il cileno ieri mattina ha invece lasciato il campo in anticipo a causa di un affaticamento ai flessori della coscia sinistra. Recuperati invece Stekelenburg, pronto a riprendere il suo posto tra i pali, e il Coco Lamela destinato inizialmente alla panchina. La seduta ha riguardato il riscaldamento atletico, l’esercitazione tattica, esercizi di circolazione della palla e partitella conclusiva. L’allenamento si è concluso a porte chiuse, dopo la decisione di allontanare tifosi e giornalisti dal centro sportivo presa dal mister spagnolo. Ad ogni modo, è stato indicativo come Luis Enrique abbia provato Pjanic alle spalle di Osvaldo e Bojan, così come potrebbe essere schierato nel match contro la Lazio in assenza di Totti.

PJANIC - Allarme rientrato per Miralem Pjanic, costretto questa mattina a rientrare negli anzitempo negli spogliatoi a causa del mal di schiena. Il centrocampista, reduce da un doppio impegno con la propria nazionale, è alle prese con un lieve irrigidimento muscolare in zona lombare. Nulla, insomma, che ne pregiudicherebbe l'impiego nel derby. Tanto che domani mattina, come trapela da Trigoria, l'ex Olympique Lione dovrebbe tornare ad allenarsi regolarmente.

DE ROSSI – Capitan Futuro contenderà a Xavier Hernandez “Xavi” del Barcellona e Bastian Schweinsteiger del Bayern Monaco, il premio ''Bulgarelli NUMBER 8'', organizzato dall'Associazione Bulgarelli e dall'Associazione Italiana Calciatori con il patrocinio della FIFPRO, per scegliere la mezzala più completa del mondo nell'anno solare 2011. La consegna avverrà in una serata di gala prevista per fine novembre. La giuria è presieduta da Fabio Capello, Ct dell'Inghilterra.

PERROTTA - "E' tutto nuovo, si sono cambiate tantissime cose: proprietà, giocatori, staff tecnico. Si respira l'aria di un progetto nuovo e stimolante. La sensazione è che si voglia costruire qualcosa di importante: hanno scelto un allenatore che ha bisogno di tempo, di giocatori giusti che possano fare al caso suo, ma che sposa al meglio il progetto intrapreso". Queste le parole di Simone Perrotta, in uno stralcio di un'intervista che andrà in onda integralmente domani su Sky Sport nella trasmissione I Signori del Calcio.