LA VOCE DELLA SERA - Continua a tenere banco il caso Osvaldo. Bojan: "Ora sono felice, il derby? Meglio del Clàsico". Mercoledì nuovi accertamenti per Totti

10.10.2011 21:00 di Luca Bartolucci   vedi letture
LA VOCE DELLA SERA - Continua a tenere banco il caso Osvaldo. Bojan: "Ora sono felice, il derby? Meglio del Clàsico". Mercoledì nuovi accertamenti per Totti
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico Gaetano

Osvaldo – Continua l’attenzione mediatica su Osvaldo dopo le polemiche sulla sua convocazione con gli azzurri da parte del c.t. Prandelli. Oggi ha espresso il suo parere anche Giancarlo Abete: “Osvaldo ha risposto molto bene alla domanda posta sul suo utilizzo in nazionale. Il nostro paese ha sempre dimostrato la capacità, in tutti i settori, di saper coniugare l’integrazione con la legittimazione e con la dimensione della pari identità di tutti quelli che sono cittadini italiani”. Il presidente della FIGC ha poi continuato: “ Siamo tutti cittadini italiani, tutti hanno gli stessi diritti, altrimenti c’è una dimensione culturale che non ha niente a che fare con quella sportiva”. Nel pomeriggio anche la politica è tornata sul caso, per voce di Paolo Nanni del PD: ““La Lega Nord continua a prendere di mira la capitale e i suoi simboli. Ma questa volta i leghisti hanno trovato finalmente pane per i loro denti. Agli intenti secessionisti e razzisti di Bossi e i dei suoi scagnozzi invece di offrire pranzi, polentate e patti, da ieri nella capitale c’è chi gli risponde per le rime. E’ un italiano per cuore e famiglia che difende in assenza di altri la dignità nazionale e la stessa capitale, cui peraltro è onorato di vestirne i colori. Questo italiano si chiama Pablo Daniel Osvaldo nato a Buenos Aires e chiamato da Prandelli ad indossare la maglia della nazionale di calcio. Alla Lega che lo vorrebbe cacciare ha risposto con grande dignità. Il consigliere ha continuato così:” Invito l’Aula Giulio Cesare con una mozione a condannare la presa di posizione degli esponenti leghisti che nelle loro dichiarazioni esprimono concetti separatisti, razzisti, antistorici e antinazionali e che anziché occuparsi delle scelte esclusive del C.T.Prandelli, dovrebbero andare a lezione di storia patria. Osvaldo, italiano di ritorno, ha dato una bella lezione agli esponenti del centrodestra romano e di governo su come si difende l’identità nazionale e la sua capitale. Al contrario degli alleati del PDL, rispedendo al mittente polemiche rozze e pretestuose da parte di chi ormai a secco di consensi non perde occasione per offendere Roma”. Non solo voci istituzionali su Osvaldo, che in giornata ha ricevuto anche i complimenti di Casiraghi: “E’ migliorato molto, soprattutto per quello che riguarda la fase realizzativa, la presenza in area e poi anche la capacità di restare "dentro" la partita. Credo lo abbia maturato molto l’esperienza in Spagna. Lui è molto duttile per natura: già a Lecce faceva la punta centrale, ma anche l’esterno. Tatticamente si adatta a fare tutto, in campo ha sempre saputo muoversi bene. E ha ragione Prandelli: è un attaccante moderno, perché ha una buona qualità media di tutte le caratteristiche, ovvero forza, resistenza, velocità".

Derby – A sei giorni dal derby sono esauriti tutti i biglietti a disposizione della Roma, dopo poche ore dall’inizio della vendita libera. C’è grande attesa e non mancano i primi pronostici; Marco Delvecchio, grande protagonista dei derby passati, si aspetta un pareggio: “Dopo tanti derby persi scatta qualcosa nella testa dei giocatori, prevedo un pareggio. Non sarebbe giusto che Reja andasse via se perdesse”. Anche Boniek è dello stesso parere: “Le squadre arrivano entrambe bene al Derby. La mancanza di Totti è importante, ma le grandi squadre non si possono reggere su un solo giocatore; prevedeo un pareggio”. Fabio Petruzzi invece immagina un bel derby e si sbilancia sull’uomo decisivo: “ Sarà Bojan”.

Bojan – Oggi il talento spagnolo ha rilasciato una lunga intervista a sport.es. Ha parlato di Totti: “Quando facciamo il riscaldamento prima della partita la folla fa un canto a lui dedicato. Lui non può camminare al centro di Roma, non può fare due passi. La gente ha la sensazione di Roma e Totti, come un’unica cosa. Questo fenomeno ha un impatto unico”. E ancora sul carattere del capitano: “E' carismatico. Ti accorgi subito che non è una persona come le altre, è speciale. E anche come calciatore. Si vedono le sue foto a Trigoria e i video dei momenti più importanti della squadra c'è sempre lui". Sul suo goal contro l’Atalanta rivela: “Alcuni goal sono meglio di un orgasmo; quello con l’Atalanta è uno di questi, ha avuto un significato molto importante”. Sul derby infine afferma: “E’ meglio del Clàsico”

Trigoria - La Roma torna ad allenarsi dopo i due giorni di riposo concessi da Luis Enrique. Assenti i nazionali e Totti, per il quale mercoledì verranno effettuati nuovi accertamenti, anche se sembra essere sempre più lontana la possibilità che possa prendere parte al derby. Borriello ha lasciato il campo prima degli altri.

Under Armour – Secondo quanto rivelato da La Repubblica, la società giallorossa avrebbe preso contatti con Under Armor per la sponsorizzazione tecnica. Under Armor è una società nata nel 1996 che in pochi anni ha conquistato il secondo posto nelle quote di produttori di calzature e abbigliamento sportivo, scalzando l’Adidas.

Pjanic – Il difensore francese Rami ha pesantemente insultato dal ritiro della nazionale il centrocampista della Roma: “E' un debole, sa soltanto cadere - ha dichiarato il francese -. Fa schifo, l'abbiamo lasciato andare. Non mi piacciono i giocatori così, che piangono alle difficoltà. Io non piango mai. E' tecnicamente dotato, e un ottimo controllo di palla, ma per il resto...”