La Roma in Nazionale: Italia-Malta 2-0, Destro a segno, Osvaldo in ombra

11.09.2012 22:38 di Gabriele Chiocchio  Twitter:    vedi letture
 La Roma in Nazionale: Italia-Malta 2-0, Destro a segno, Osvaldo in ombra
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

All'Alberto Braglia di Modena, una brutta Italia batte per 2-0 Malta, grazie ad una rete di Mattia Destro segnata al 5' ed al raddoppio di Peluso al 90'+1. Prestazione indubbiamente poco soddisfacente per la Nazionale di Prandelli, che fallisce, almeno sul piano del gioco, il riscatto dopo l'insufficiente gara giocata venerdì scorso contro la Bulgaria. 

Partenza sprint per il neoattaccante giallorosso, che dopo meno di 300 secondi di gioco va a segno, capitalizzando l'ottimo assist di Marchisio e battendo in uscita Hogg nell'uno contro uno. Visto il modesto avversario, poteva essere l'inizio di una serata trionfale per il numero 22 giallorosso, che però viene risucchiato nella non eccelsa prestazione della sua squadra che fatica a costruire azioni da gol di una certa rilevanza. Schierato accanto ad Osvaldo con Diamanti alle loro spalle, nel primo tempo Destro gira molto attorno al suo compagno giallorosso, anche arretrando alla ricerca di palloni giocabili e cercando combinazioni col partner d'attacco, ma non riesce ad avere chances per arricchire il suo tabellino. Col passaggio al 4-3-3 della ripresa, l'ex senese è costretto nuovamente ad allargarsi a destra, aumentando la distanza dalla porta e riducendo ulteriormente la sua pericolosità, prima di essere sostituito da Sebastian Giovinco all'81'.

Poco brillante, sicuramente meno rispetto a quella di quattro giorni fa, anche la partita di Daniel Pablo Osvaldo, anche penalizzato dallo schieramento prettamente difensivo dei maltesi. Il numero 9 giallorosso è apparso comunque abbastanza poco ispirato, sia sul piano della manovra che su quello della conclusione. Nel primo tempo Osvaldo ha giocato da prima punta  e ha avuto qualche possibilità per concludere in porta, sbagliando però la misura dei tiri o addirittura non riuscendo a volte a scagliarli. Nel secondo tempo, col passaggio al 4-3-3, ha agito centralmente, non avendo però il tempo materiale di riabituarsi alla nuova posizione prima dell'ingresso in campo di Pazzini, sul quale si è conclusa la sua gara. Un passo indietro dunque per l'italoargentino, che avrà comunque tempo per riposare: domenica non sarà in campo contro il Bologna per squalifica, e rientrerà presumibilmente per la trasferta di Quartu contro il Cagliari, in programma domenica 23.

ITALIA - MALTA 2-0 (5' Destro, 90'+1 Peluso)

ITALIA (4-3-1-2): Buffon; Cassani, Barzagli, Bonucci, Peluso; Nocerino, Pirlo, Marchisio; Diamanti (46' Insigne); Destro (81' Giovinco), Osvaldo (69' Pazzini).
A disp. Sirigu, Viviano, Astori, Ogbonna, Maggio, Giaccherini, Poli, Verratti, Borini.
All. Prandelli

MALTA (4-4-1-1): Hogg; Borg, Dimech, Agius A., Muscat (85' Camilleri); Herrera, Sciberras, Briffa, Bogdanovic (69' Cohen); Schembri; Mifsud.
A disp. Haber, Gauci, Caruana, Barbara, Bajada, Fenech P., Fenech R., Agius E.
All. Ghedin

Arbitro: Antti Munukka (FIN)
Assistenti: Matti Heininen (FIN) - Jan-Peter Aravirta (FIN)
IV Ufficiale: Dennis Antamo (FIN)