L'arbitro - Torna Orsato dopo il derby. Mai una vittoria giallorossa contro la Juventus. Tante ammonizioni, ma pochi rigori. Chiffi il VAR che non vede...

05.02.2021 08:04 di Luca d'Alessandro Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Luca d'Alessandro
L'arbitro - Torna Orsato dopo il derby. Mai una vittoria giallorossa contro la Juventus. Tante ammonizioni, ma pochi rigori. Chiffi il VAR che non vede...
Vocegiallorossa.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Sarà Daniele Orsato della sezione di Schio ad arbitrare Juventus-Roma nella 21ª giornata di Serie A, in programma sabato alle 18:00. 

Quarta gara in cui digerà Juventus contro Roma. I tre precedenti si sono giocati in due occasioni all'Olimpico, terminati entrambi con un pareggio per 1-1, mentre l'unico precedente a Torino finì con la vittoria dei padroni di casa per 1-0, grazie a un gran gol di Gonzalo Higuain. 

Orsato, sopratuttto per la Juventus, in questi ultime stagione è stato designato principalmente per i match di cartello contro il Napoli, l'Inter, la Lazio e i derby contro il Torino. 

Sono ben 31 i precedenti in campionato, con la formazione giallorossa. Un bilancio positivo con 13 vittorie romaniste, 11 pareggi e 7 sconfitte

L'ultima direzione risale all'ultimo derby, perso nettamente dalla Roma, contro la Lazio per 3-0. In quell'occasione, la situazione poco chiara fu il gol di Luis Alberto viziato da un tocco col braccio, in caduta, di Lazzari e un potenziale fuorigioco di Caicedo, al momento del tiro del numero 10 spagnolo. Per Orsato e il VAR fu tutto regolare. 

Per quanto riguarda il borsino disciplinare sono 86 i cartellini gialli in 31 partite (2,7 a match) e 5 cartellini rossi, di cui 2, entrambi per doppia ammonizione. All'Olimpico fu Pjanic ad aver detto una parola di troppo a Orsato, mentre al Franchi su Salah a essere mandato sotto la doccia prima del triplice fischio. 

Positivo anche lo score dei calci di rigori: 4 concessi, e 2 subiti. L'ultimo concesso in favore della Sampdoria e trasformato da Quagliarella nel match del 24/1/2018. Un rigore chiamato dal VAR per fallo di mano di Kolarov in area di rigore giallorossa, non visto dal direttore di gara. 

Positivo lo score della Juventus con con il fischietto della sezione di Schio: 34 direzioni in Serie A che hanno portato a 18 successi, 11 pareggi e 5 sconfitte. 

Fioccano i cartellini anche in questo caso i cartellini gialli: ben 86, con 2 espulsioni (1 per doppia ammonizione, 1 rossi diretto) 

Positivo il borsino dei penalty per la Juve con Orsato, 3 concessi e 2 fischiati contro. Il primo penalty a favore della Juventus arriva alla 20sima direzione, un derby contro il Torino, trasformato da Vidal. 

Sarà Chiffi il VAR. Nell'ultima occasione la Roma vinse 1-0 contro la Sampdoria, non richiamò l'arbitro in questa occasione:

6' - Mkhitaryan va giù in area dopo un intervento di Tonelli, che lo spinge da dietro e ne ostacola la corsa con il piede sinistro: Chiffi e il VAR sorvolano, ma c'era un rigore per la Roma.

Negativo l'operato di Chiffi anche nel penultimo precedente contro il Bologna del 13 dicembre 2020 (1-5 per la Roma), non ha corretto la scelta di Calvarese di non assegnare il penalty ai felsinei per un fallo di Ibanez su Palacio. Decisione errata, dal momento che il difensore giallorosso ostacola l’argentino in maniera fallosa, salvandosi anche dal secondo cartellino giallo.

Inoltre, nei minuti finali, Chiffi richiama Calvarese al VAR per un’entrata con il piede a martello di Dominguez su Villar. Inizialmente, Calvarese espelle giustamente il calciatore del Bologna, per poi tornare inspiegabilmente sui suoi passi dopo la segnalazione del VAR Chiffi, che aveva ravvisato un "chiaro ed evidente errore".