L'arbitro - Debutto con la Roma per Marcenaro. Bilancio negativo per il Sassuolo. Di Bello VAR, l'ultima volta fu nella sconfitta contro la Cremonese

03.12.2023 16:50 di Luca d'Alessandro Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Luca d'Alessandro
L'arbitro - Debutto con la Roma per Marcenaro. Bilancio negativo per il Sassuolo. Di Bello VAR, l'ultima volta fu nella sconfitta contro la Cremonese
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Sarà Matteo Marcenaro di Genova a dirigere Sassuolo-Roma, in programma domenica 3 dicembre, ore 18:00, al Mapei Stadium.

Si tratta del debutto in assoluto per l'arbitro con i giallorossi. 

Quinta designazione con il Sassuolo. Finora lo score è di 1 vittoria, 1 pareggio, 2 sconfitte. L'ultimo match risale a maggio scorso, quando i neroverdi hanno perso 4-2 contro l'Inter al Meazza. 

Sono 14 le ammonizioni inflitte ai calciatori del Sassuolo in 4 partite, 0 le espulsioni. Nessun rigore concesso contro o a favore. 

In una di queste gare, Sassuolo-Atalanta, Marcenaro ha usato il pugno duro con i giocatori in campo: 5 ammonizioni per i neroverdi, 1 giallo e 2 espulsioni dirette per i bergamaschi. 

Da un esordiente a un veterano, VAR sarà Di Bello alla sua tredicesima con la Roma. Lo score è di 5 vittorie, 4 pareggi e 3 sconfitte. L'ultimo match è una sconfitta per 2-1 contro la Cremonese. Questi gli episodi presi dalla nostra moviola:

17' - Difficile giudicare volontario il tocco di braccio di Valeri prima del gol di Tsadjout: giusto convalidare il gol.

65' - Ferrari tocca con l'avanbraccio attaccato al corpo respingendo un tiro di El Shaarawy: l'arbitro indica il dischetto, ma poi si corregge per un fuorigioco precedente di Mancini. Non era comunque rigore.

71' - Non c'è fuorigioco di Spinazzola sul lancio di Mancini, è regolare il gol dell'1-1.

81' - Rui Patricio esce su Okereke toccandolo con la gamba destra: è rigore per la Cremonese e giallo per il portiere giallorosso. Check del VAR su un possibile fuorigioco dell'attaccante della Cremonese che non c'è.