L'arbitro - Torna Maresca dopo il disastro di Roma-Sassuolo

16.09.2021 08:01 di Gabriele Chiocchio Twitter:    vedi letture
L'arbitro - Torna Maresca dopo il disastro di Roma-Sassuolo
Vocegiallorossa.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

È Fabio Maresca l’arbitro designato per la sfida Hellas Verona-Roma della 4ª giornata di Serie A 2021/2022, in programma domenica prossima allo Stadio Marcantonio Bentegodi. 

Sarà la seconda volta che dirigerà una gara tra le due squadre, l'unico precedente finì 2-1 allo Stadio Olimpico il 15 luglio 2020.

Per il fischietto della sezione di Napoli sono 9 i precedenti in campionato con la Roma per un bilancio positivo di 4 vittorie, 5 pareggi e nessuna sconfitta dei giallorossi. L’ultimo, però, è molto spinoso: si tratta di Roma-Sassuolo 0-0 dello scorso 6 dicembre, partita ricca di polemiche per un evidente rigore negato alla Roma per un fallo di mano di Ayhan, una chiara espulsione di Obiang non inflitta al centrocampista neroverde e quella di Pedro decisamente eccessiva.

Bilancio severo, per il numero di partite dirette, quello disciplinare: sono 24 i cartellini gialli estratti a calciatori della Roma con una media 2,66 ammonizioni a gara con ben 4 espulsioni.

L'unico rigore concesso in una gara con la Roma in campo è quello segnato da Veretout proprio nel già citato precedente contro l'Hellas Verona, ergo nessun calcio di rigore fischiato contro i giallorossi. 

Negativo lo score del Verona con Maresca: 1 vittoria, 2 pareggi e 2 sconfitte. 14 i cartellini gialli estratti nei confronti di un calciatore del Verona con 2 espulsioni, entrambi per doppio giallo. Un rigore fischiato a favore e due contro.

Il VAR sarà Aureliano, che si è seduto davanti al video in quattro altre occasioni con la Roma in campo, l'ultima a Salerno nella seconda giornata. La più importante, Fiorentina-Roma dello scorso 3 marzo, quando servì proprio un intervento di VAR e AVAR per convalidare il gol decisivo di Diawara, inizialmente annullato per un fuorigioco di Karsdorp inesistente. Poi, Sassuolo-Roma 2-2, in cui Djuricic avrebbe dovuto lasciare il campo per un secondo giallo (non ravvisabile però dal VAR) e infine l’ultimo derby in cui non ci sono stati episodi particolari.