Zalewski: "Ieri ho provato i rigori, ero tranquillo su dove batterlo. Avevamo studiato il loro portiere"

23.02.2024 07:55 di Andrea Gonini Twitter:    vedi letture
Zalewski: "Ieri ho provato i rigori, ero tranquillo su dove batterlo. Avevamo studiato il loro portiere"
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Nel post partita di Roma-Feyenoord ha parlato Nicola Zalewski

Zalewski a Sky Sport

De Rossi ha tirato un rigore a Berlino. Tu stasera cosa hai pensato?
“I pensieri sono stati un po’. Ero tranquillo su dove batterlo. Ieri abbiamo provato i rigori. Sapevo di dover scegliere un angolo e andare potente. Avevamo studiato il loro portiere, che è uno che spinge molto ma basso. Ho cercato di alzarla un pochino ed è andata bene”. 

Sei entrato bene in campo. Tu e Angelino avete dato la scossa:
“Sì. Bene è un parolone. Sono entrato e ho cercato di dare il mio meglio. Qualche scelta l’ho sbagliata. Ho scherzato con un collaboratore a fine partita e gli ho detto che ogni 4 fuorigiochi è un rigore decisivo. Una volta sono scivolato. L’importante è che sia andata bene e non fermarci qui”.

E arrivare dove?
“Il più lontano possibile, come sempre”.

La finale come l’anno scorso?
“Il più lontano possibile”. 

Il nuovo ruolo? Come ti stai trovando?
“Quando cambi allenatore non c’è tempo da perdere. Quando ti manda in campo, devi essere subito cattivo e concreto. Questo mi sta mancando ultimamente ma il mister mi dà fiducia e i miei compagni credono in me, quindi non ho timore”.