Taddei: "Io vorrei quattro anni di contratto ma non posso aspettare troppo"

17.05.2010 20:43 di Alessandro Carducci   vedi letture
Fonte: Sky
Taddei: "Io vorrei quattro anni di contratto ma non posso aspettare troppo"
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

Il centrocampista della Roma Rodrigo Taddei, presente allo stadio Flaminio per un’amichevole benefica organizzata dal comitato Aurora per la lotta alle malattie genetiche tra cui l’Adrenoleucodistrofia ha rilasciato la seguente intervista a Sky Sport:


Il Siena stava per farvi un regalo
“Dico grazie al Siena, hanno dimostrato di essere una squadra di persone serie, io li conoscevo, cercano di dare tutto anche se non serviva a nulla”
La Roma ha dimostrato di poter lottare con chiunque
“Sono d’accordissimo, l’anno prossimo, spero di esserci e spero che possiamo ripartire dalle ultime quattro partite per andare fino in fondo come negli ultimi sei mesi”
Hai un incontro in programma per il rinnovo del contratto?
“Io spero di sì, sto aspettando con ansia, perché è stato tutto l’anno un tema di cui si è parlato. Non è facile giocare senza contratto. Sono stato accolto bene dalla società, dalla città e dai tifosi, spero di poter trovare l’accordo e restare qui a lungo. Manca solo il dettaglio degli anni, io voglio fare quattro anni ma la società non ha la stessa volontà. Aspetto ma non posso aspettare troppo, devo pensare anche a me e alla mia famiglia”.
C’è la possibilità che tu accetti tre anni e non quattro?
“Non dipende dalla mia scelta, io sto bene qui, voglio quattro anni qui perché ci sto bne e non l’ho mai nascosto di voler finire la carriera qui. Ho la mia seconda famiglia qui, quella del mio procuratore. Ho la mia compagna che è romana. Nella vita devi scegliere il tuo sogno, se poi non si realizzasse cercherei il mio spazio altrove”.
Che ne pensi dello striscione contro Totti?
“Dopo la nostra partita, quando ho saputo che non abbiamo vinto il titolo non ho seguito nulla, non voglio fare commenti. Credo che chi vince deve festeggiare con i propri tifosi. Invece vedo sempre gente che cerca polemica. Dispiace anche per i bambini che ci guardano. Faccio i complimenti a loro che hanno vinto, ma anche alla Roma che ha lottato fino in fondo. Speriamo di riuscire il prossimo anno a portare a casa questo sogno scudetto. E speriamo sia con Taddei”