Roma Radio, Graziani: "Verde lo paragono a Evani. Scudetto? Prima bisogna difendere la seconda piazza"

09.02.2015 16:57 di Marco Rossi Mercanti   vedi letture
Fonte: Roma Radio
Roma Radio, Graziani: "Verde lo paragono a Evani. Scudetto? Prima bisogna difendere la seconda piazza"
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico De Luca

Francesco "Ciccio" Graziani, ex attaccante giallorosso, è stato intervistato dai microfoni di Roma Radio. Ecco le sue parole:

“La Roma ha una qualità in panchina che è enorme, ieri c’era una grande emergenza, tanti giovani in panchina. Io credo che gli allenatori quando intravedono giocatori giovani li devono far giocare senza caricarli di pressione. Sento che Garcia che non vuole determinati tipi di giocatori ma non è vero, lui guarda la personalità, poi è ovvio che se il giocatore ha più esperienza può darsi che lo prediliga, ma con Garcia gioca chi se lo merita. I giovani di ieri? Paredes, Sanabria e Verde sono giocatori di prospettiva, l’argentino è stato fortunato in occasione del gol ma ha avuto coraggio nel tentare il tiro. Verde ha dato una grande mano alla squadra, ha fatto in maniera egregia la fase offensiva, per non parlare del grande assist che ha fatto. Io ho avuto la fortuna di giocare in una squadra fortissima, avevo un certo Conti che crossava per me, era capace a fare dei passaggi meravigliosi. Per quanto riguarda i giovani, quando ci si allena con la prima squadra si acquista consapevolezza nei propri mezzi, ieri la spensieratezza di Verde ha fatto sì che il 18enne sia risultato il migliore in campo. Lo paragono a Evani, Verde gli assomiglia nei movimenti, penso che sia un paragone che gli possa far piacere, era importante per Van Basten e Gullit. Scudetto? Devi guardare prima indietro come ha detto Sabatini, la Roma non è certa del secondo posto al momento, l’aspetto più importante è quello di lottare con la Juventus, con un occhio sempre dietro. È ovvio che il 2 marzo l’unico risultato è la vittoria. Nell’anno di Roma-Lecce vanificammo la nostra grande vittoria per 3-0 contro i bianconeri con quel risultato clamoroso contro i pugliesi. La vittoria contro il Cagliari servirà a dare nuovi slanci, rientreranno dei calciatori importanti, la Roma ne esce rinforzata. Non dimentichiamoci che quest'anno ci sono stati tanti infortuni che hanno abbassato il rendimento, adesso però penso che ci siano i presupposti per risalire”.