Rizzitelli: "Per la Roma il minimo è continuare a lottare per il vertice. Benatia mi ha sorpreso"

11.10.2013 17:36 di Claudio Lollobrigida Twitter:    vedi letture
Fonte: Radio Manà Sport
Rizzitelli: "Per la Roma il minimo è continuare a lottare per il vertice. Benatia mi ha sorpreso"
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

L'ex punta della Roma Ruggero Rizzitelli ha parlato del momento dei giallorossi e del campionato italiano ai microfoni di Radio Manà Sport: "Non ci svegliate (ride, ndr), stiamo andando benissimo. Questa Roma può arrivare in alto: nessuno ci credeva ad inizio anno, ora anche i critici si stanno convincendo delle potenzialità della squadra allenata da Garcia. In questo momento, per come si stanno mettendo le cose, il minimo è continuare a lottare per il vertice della classifica".

Ti piace il mister Garcia?
"Sta facendo molto bene. Non era partito nel migliore dei modi con quelle dichiarazioni sui tifosi laziali. Ora, oltre ai risultati, ha il merito di aver recuperato calciatori importanti come De Rossi e Pjanic, di aver voluto Maicon, un gran giocatore e di avere dalla sua anche un po' di fortuna, che nel calcio non guasta mai. La sua Roma è una grande squadra con un gruppo compatto, non ha paura di nulla. Quando si ha un gruppo importante e consapevolezza nei propri mezzi è tutto più facile. Il gruppo solido fa la differenza: in questa Roma anche chi non gioca si sente partecipe. Tutti fanno gruppo e ci credono".

Il rientro di Mattia Destro è una cosa positiva per la Roma?
"Mi assomiglia molto per modo di giocare. E' una punta che svaria su tutto il fronte d'attacco come facevo io. Spero possa rientrare il prima possibile. Anzi voi che notizie avete? Vi dirò, credo che anche io starei bene nella Roma di Garcia. Anche Borriello potrà far comodo per le sue caratteristiche: tutti ora sanno come gioca la squadra e avere un'alternativa è sicuramente un'arma in più per il tecnico. E' l'unica punta di peso".

Chi ti ha sorpreso di questo inizio di stagione?
"Benatia. Giocatore messo in una difesa che fino a quel momento aveva avuto problemi ma che si è fatto trovare pronto sin da subito. Ha una grande personalità, mi ha sorpreso da subito".

Le altre pretendenti al titolo come le vedi?
"C'è da dire che inizialmente la Roma non doveva rientrare in questo discorso. Poi le grandi non stanno deludendo le aspettative, tutte tranne il Milan che sta un po' indietro. Il Napoli e la Juve stanno rispettando il loro cammino, mentre la Fiorentina sta avendo difficoltà a ripetersi".