Ranieri: "Peccato, ma guardiamo avanti. Abbiamo preso gol nel momento migliore. Adriano? Lo vedremo su qualche carro allegorico"

02.02.2011 23:17 di Greta Faccani   vedi letture
Ranieri: "Peccato, ma guardiamo avanti. Abbiamo preso gol nel momento migliore. Adriano? Lo vedremo su qualche carro allegorico"
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

Ranieri a Sky:

“Volevamo vincere e fare un passo in avanti, non ci siamo riusciti. Dovevamo fare meglio, ma succede nel calcio. Hanno fatto due tiri e un gol, poi Julio Sergio ha fatto una gran parata. La Roma stava dominando, non ci aspettavamo di subire gol. Borriello mi ha detto di aspettare cinque minuti e poi usciva, poi abbiamo preso un gol. Sapevamo di aver davanti una squadra spigolosa. Iachini lo conosco e sono contento per lui, ma per noi mi dispiace. I ragazzi erano vogliosi, peccato, ma guardiamo avanti. Totti, Borriello e Vucinic sono tre giocatori che vanno supportati, poi Menez rompe le marcature. Io sono soddisfatto, mi andava bene che il Brescia fosse bravo, ma non non siamo stati bravi e con tre attaccanti ho chiesto al centrocampo di fare un gran lavoro. Pizarro è rientrato, spero che da domani o da inizio settimana prossima rientri con la squadra, ha fatto un buon differenziato e ha bisogno di lavorare e di avere certezze. Le polemiche tra me e Pradè non danno adito alla squadra e non erano polemiche, dico solo che se avesse avuto soldi avrebbe acquistato. La Roma sono 5 anni che si autofinanzia e lo fa alla grande. La classifica è la cosa più importante, la Roma ha una buona rosa. Anni fa la davano per finita e non lo è, ci sono due o tre giocatori che rinnoveranno”.

 

Ranieri a Mediaset:


Nel primo tempo siamo riusciti ad arrivare a un soffio dal gol ma non ci siamo riusciti, nel secondo tempo ci siamo riusciti, ma ci hanno pareggiato nel momento migliore nostro. Poi Julio Sergio hatto anche una grande parata. Loro si chiudevano tutti là dietro, e il Brescia ha dato veramente tutto. Vedo il bicchiere mezzo pieno, guardiamo avanti e continuamo a lavorare. Andiamo a Milano per fare la nostra partita come abbiamo sempre fatto. Dopo aver sbloccato il risultato abbiamo provato a incrementare il risultato, eravamo nel momento migliore della partita, ma c'è stata questa palla che è entrata dentro su un cambio di gioco di 35-40 metri. Adriano ha già chiesto il permesso per andare a Rio? Non ne sono niente, lo vedremo su qualche carro allegorico.

Ranieri in conferenza

Sono quelle partite che vuoi vincere a tutti i costi e ti impegni con volontà e determinazione. Nel primo tempo non abbiamo tenuto le giuste distanze mentre nella ripresa Menez ha raccordato meglio il centrocampo e l'attacco. Abbiamo preso gol nel momento migliore, peccato che Riise abbia valutato male quel cambio di gioco. Queste sono partite che poi vai a perdere, meno male che Julio Sergio ci ha salvato all'ultimo. Abbiamo avuto difficoltà nel trovare i tre lì davanti perché loro hanno chiuso bene gli spazi. Con Borriello volevo riempire l'area, con Totti avevo la fantasia e con Mirko l'uno contro uno. Perché Taddei non è entrato? Perché abbiamo preso gol. Dopo aver segnato Borriello mi aveva chiesto di fare solo altri 5 minuti per poi uscire per una botta. In quei 5 minuti abbiamo preso gol e poi lui mi ha detto di poter continuare. Dopo il pareggio non siamo riusciti a ripartire, forse perché eravamo amareggiati per aver preso gol nel momento migliore ma ancora ne devo parlare con i ragazzi. Ho inserito le quattro punte ad inizio ripresa perché non mi era piaciuto il primo tempo. Adriano in Brasile? Non ne so nulla, io non ho dato alcun permesso".