PREMIO USSI - Presenti anche Perrotta e Andreazzoli. FOTO! VIDEO!

Dall'inviato Alessandro Carducci
27.05.2013 10:16 di Emanuele Melfi Twitter:    Vedi letture
PREMIO USSI - Presenti anche Perrotta e Andreazzoli. FOTO! VIDEO!

La sezione romana dell' Unione Stampa Sportiva Italiana ha indetto per la giornata di oggi la tradizionale consegna dei Premi Ussi, all'interno della sala d'onore del Circolo Canottieri Aniene. Per quanto rigaurda la Roma, saranno premiati mister Aurelio Andreazzoli e Simone Perrotta, che presenzieranno all'evento.

12.10 - Termina l'evento. Ha presenziato anche Jesse Fioranelli.

11.55 - L'intervento di Andreazzoli durante la premiazione: "Partita brutta, potevano risolverla loro o potevamo risolverla noi, onore a loro. La panchina? Sono più fortunato di Petkovic, ho 3 anni di contratto, lui solo uno, comunque ne parleremo con la società".

11.00 - Le parole di Malagò: "Da presidente del Coni sono molto contento che non ci siano stati incidenti, città e tifoserie hanno dimostrato buon senso e maturità visto che non si poteva sbagliare. E' stata una partita brutta, giocata su un episodio, onore alla Lazio che ha vinto. Come riparte la Roma? Deve capire gli errori ed evitare di ripeterli. Cosa ho detto a Totti? Che supereremo anche questa, ho fatto molti complimenti a Petkovic, che è una persona che stimo molto anche per quello che fa fuori dal campo, il migliore in campo è stato Candreva. Un voto alla città per la maturità? 8. I fatti di Trigoria? Rabbia e amarezza non devono mai sfociare nell'eccesso".

10.50 - Le parole di Perrotta: "Sono delle cicatrici che sicuramente ti porterai dentro per sempre, ma che ti daranno la forza in futuro per cercare di vincere. Cosa ha detto Pallotta negli spogliatoi? Sinceramente non parlava nessuno, era tanto lo sconforto e i pianti che nessuno si è degnato di una parola. E’ mancato il carattere? No, il carattere c’è stato. Sono partite in cui la posta in palio è molto alta e il più delle volte vengono fuori partite del genere. Abbiamo giocato male noi, hanno giocato male loro. Loro hanno sfruttato la mezza occasione che hanno avuto, noi abbiamo preso la traversa. Come si riparte? Si riparte con la forza di dimostrare a tutti che questa è una squadra forte, che ha la necessità di iniziare a vincere qualcosa d’importante. Serve cambiare realmente per ripartire o basta solo dire andiamo avanti? Ovviamente dopo due anni del genere qualcosa su cui riflettere c’è. Ci sono persone che lo faranno, in due mesi valuteranno nel migliore dei modi. Il mio futuro? Non ci sto pensando adesso, è l’ultimo dei miei pensieri. Avrò modo in questo mese di pensarci. Non è detto che qui sia già tutto chiuso. Non ci siamo sentiti protetti dalla società? Assolutamente no”.

10.42 - Arrivano anche mister Andreazzoli e Perrotta. Il mister: "Ho parlato con la società? No, ancora ma avremo tutto il tempo per farlo. Deluso dal rendimento di alcuni giocatori? Non sono deluso dal loro impegno, avevamo un'idea per controbattere la Lazio ma non siamo riusciti a perseguirla. E' venuta fuori una partita molto combattuta ma brutta. Osvaldo? Non è la prima volta che ha questi comportamenti davanti alle telecamera, poi piagnucola in privato, è un problema suo non mio. Essendo un giocatore della Nazione rappresente anche un ambito dove etica e comportamenti sono capisaldi da seguire. Oggi mi incontrerò con la società per discutere del futuro".

10.15 - Arriva il giocatore di basket Gigi Datome che rilascia le seguenti dichiarazioni: "Tanti tifosi ci hanno scritto di tenere alto il nome di Roma. Siamo contenti che la gente si sia riavvicinata alla Virtus dopo anni di delusioni".

Gigi Datome
Gigi Datome
Toti
Toti