Pjanic: "Il 19 un test più vicino al livello del campionato, non vedo l'ora di iniziare"

Fonte: TeleRadioStereo
Pjanic: "Il 19 un test più vicino al livello del campionato, non vedo l'ora di iniziare"
© foto di Emanuele Melfi

Miralem Pjanic ha parlato ai microfoni dei cronisti presenti a Liezen. Ecco le sue parole, riportate da TeleRadioStereo: "Com'è andata? Sicuramente è stato più difficile perché siamo in un periodo dove abbiamo lavorato tanto, arriva anche un piccolo momento di fatica, credo normale, abbiamo provato a giocare semplice, abbiamo fatto meno movimento ma il mister ha detto che è normale, abbiamo fatto quello che potevamo fare. Vincere è importante, anche se l'avversario non era al nostro livello. Importante anche far gol ed essere solidi, ma sappiamo che il campionato sarà più difficile. Come sto? Non sono al 100% perché ho un piccolo dolore, ho provato a dare il massimo per la squadra e per avere ritmo, penso di aver fatto bene. Finiamo bene domani e sappiamo che il campionato si avvicina, la squadra è forte e abbiamo voglia di cominciare bene. Dopo questo ritiro c'è la Nazionale e poi ci ritroviamo all'Olimpico il 19 per una partita che sembra più vicina al livello del campionato. De Rossi? Non cambia nulla, dopo il primo tempo il mister ha cambiato posizione a Daniele e Tachtsidis, loro sanno come si gioca in questo modulo e hanno fatto bene. Siamo tutti pronti, vogliamo tutti giocare. Ho voglia di cominciare con una vittoria. Differenze con o senza Totti? Francesco è uno che ama avere la palla tra i piedi e combinare, è pericoloso quando ha la palla. Mattia è uno che prende la profondità, è semplice giocare con due giocatori così forti. Ora quello che è importante è che tutta la squadra sia al 100% per inizio campionato. Speriamo che Francesco sia con noi. L'adattamento al ruolo? Il lavoro è duro, proviamo a dae il 100% anche se a volte è difficile, dopo questo ritiro a Roma potremo lavorare ancora meglio e penso che sarò ancora più pronto per l'inizio del campionato. Se può essere l'anno della mia consacrazione? Ho voglia di vincere, ho visto tifosi che sono venuti qui, meritano una grande stagione. Abbiamo fiducia in noi e vogliamo fare bene".