Pellegrini: "Penso che si sia visto che questo gruppo è unito, quello che si dice fuori non interessa. È bello vincere e abbracciarci così. Spero che El Shaarawy possa tornare"

24.01.2021 08:25 di Danilo Budite Twitter:    Vedi letture
Pellegrini: "Penso che si sia visto che questo gruppo è unito, quello che si dice fuori non interessa. È bello vincere e abbracciarci così. Spero che El Shaarawy possa tornare"
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Nel postpartita di Roma-Spezia ha parlato Lorenzo Pellegrini.

Pellegrini a Sky

Hai fatto venire un infarto alla Roma?
“Finché è così, direi che va bene (ride, ndr)”.

Hai stretto i denti per aiutare la squadra…
“Penso che si sia visto che questo gruppo sia unito, dal primo all’ultimo membro. L’abbraccio non è avvenuto tra me e Fonseca, ma tutti insieme, anche le persone dello staff, quindi questo è quello che siamo noi, quello che si dice fuori non interessa”.

Che effetto ti fa rivedere le immagini dell’abbraccio?
“Bello, abbiamo fatto degli errori, potevamo essere più attenti dietro. Durante tutte queste difficoltà, però, è bello vincere e abbracciarci così”.

Verona e Juventus?
“Non credo che dobbiamo ripartire, dobbiamo fare quello che stiamo facendo da inizio stagione. Questa è stata una settimana difficile perché abbiamo perso il derby e siamo usciti dalla Coppa Italia, sono state due brutte partite e lo ammettiamo, siamo i primi. Dobbiamo continuare a vincere e ci siamo riusciti anche oggi in qualche modo”.

Dzeko-Fonseca?
“Intanto era importante vincere, perché non vincere sarebbe stato brutto per tutti quanti. Abbiamo una settimana per preparare la prossima partita, tutti devono capire che siamo un grande gruppo unito e oggi si è visto”.

Cosa deve ritrovare la squadra a livello tecnico?
“Abbiamo rischiato di perdere una partita impossibile da perdere, sia per le occasioni che abbiamo avuto e per ciò che abbiamo fatto, dobbiamo concretizzare meglio le occasioni che ci vengono concessi, dobbiamo essere più compatti. Tutti possono sbagliare, sono contento e felice per aver vinto la partita, prepareremo al meglio la prossima partita”.

El Shaarawy?
“Non so nulla di Stephan, sono molto amico con lui e penso che tutti quanti lo vorrebbero in squadra, nel caso tornasse. Per ora non so nulla, mi auguro possa tornare perché è un giocatore importante, può far bene a tutto il gruppo”.

Pellegrini a Roma TV

Il match di oggi?
"Questa squadra ha passato una brutta settimana, con due sconfitte che erano da evitare, ma la squadra ha un'identità da inizio anno e anche oggi lo abbiamo dimostrato, nonostante gli errori sia difensivi che offensivi".

Lo spirito di squadra?
"È capire che nessuno può vincere o perdere da solo. Se un compagno fa un errore la colpa è di tutti, se vogliamo migliorarci dobbiamo farlo tutti insieme".

Questa vittoria dà fiducia?
"Si, deve dare più serenità. Abbiamo una settimana ora per preparare la prossima partita, capisco l'umore che c'è fuori, il derby e la Coppa Italia pesano, ma noi abbiamo sempre lavorato per preparare le partite e cercheremo di continuare a farlo per rimanere dove siamo".

Cosa serve per far ritrovare la serenità ai difensori?
"Se i difensori sbagliano è perché gli attaccanti sbagliano il pressing, ma comunque chiunque può sbagliare, difensori e attaccanti. Rivedremo la partita per capire gli errori, ma gli errori individuali capitano, l'importante è essere compatti".