Nainggolan: "Prendere gol su rigore che non esiste fa male"

30.11.2015 08:50 di Gabriele Chiocchio Twitter:    vedi letture
Nainggolan: "Prendere gol su rigore che non esiste fa male"
Vocegiallorossa.it
© foto di Federico Gaetano

Nainggolan a Premium Sport

"Non è stata la nostra miglior partita perché loro erano messi bene in campo, ma abbiamo dimostrato voglia di lottare. Buttare via la vittoria è dire tanto, se il rigore alla fine non ci fosse stato non avremmo pareggiato. Oggi abbiamo dimostrato che abbiamo voglia ma i risultati sono la prima cosa, poi viene il gioco. La gara di mercoledì dobbiamo prepararla come abbiamo preparato questa, dobbiamo vincere per passare il turno. Come squadra abbiamo subito solo la prima azione del Torino con una grande parata di Szczesny, poi in fase offensiva non abbiamo subito tanto. Sappiamo che l'allenatore vuole pressione in avanti e aggrediamo subito: con una squadra come la nostra è giusto. Ci saranno degli aspetti che magari stiamo facendo meno bene ma in questo momento stiamo cernado equilibrio. Con la vittoria per 1-0 o 2-0 non ne staremmo parlando, siamo sulla strada giusta. Dobbiamo continuare a lavorare e perfezionarci. Una squadra come la nostra, se non vince, se ne parla male. Eravamo in testa alla classficia e ora è un momento in cui il gol arriva con più difficoltà ma cerchiamo di migliorare. Tutto questo non può sparire come sembra adesso, i momenti buoni arriveranno, siamo fiduciosi perché abbiamo un gruppo forte e aspettiamo solo la vittoria".

Nainggolan a Roma TV

"Penso che dal punto di vista del lavoro di squadra abbiamo fatto un'ottima partita. Sicuramente era una partita che avrebbe vinto chi avesse segnato, prendere gol su rigore che non esiste fa male. Dobbiamo lavorare così, oggi possiamo essere contenti. Fa male pareggiare così. Punti pesanti? In questo modo fa male, ora c'è un'altra partita, ci concentriamo su mercoledì. Se vinci mercoledì vai a Napoli con autostima, il momento ci dice di no, ma la voglia c'è. Paura inconscia? La sosta? Non credo che sia paura, quando i risultati non arrivano è difficile reagire, oggi abbiamo reagito bene, se avessimo vinto si sarebbe detto altro. Il risultato è quello che è, sono cose che succedono. Dobbiamo far vedere a tutti che siamo forti, bisogna reagire bene per far vedere a tutti che ci siamo. Squadra stanca? Penso che se i risultati siano positivi la stanchezza non si senta, in altri momenti è facile dare la colpa a quello. In questo momento ci mancano i risultati, se avessimo vinto avremmo detto di avere la grinta giusta. Questo fa la differenza nel calcio".