Nainggolan: "Abbiamo stravinto. Madrid? Chissà cosa possiamo fare..."

04.03.2016 23:25 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Nainggolan: "Abbiamo stravinto. Madrid? Chissà cosa possiamo fare..."
Vocegiallorossa.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Nainggolan a Premium Sport

“L’ammonizione è stata esagerata, Manolas mi ha detto che è stata stupida come ammonizione ma ci siamo chiariti, abbiamo tutti lo stesso obiettivo, una squadra vincente si vede anche da queste cose, abbiamo risolto subito. Siamo ancora in crescita, abbiamo stravinto e loro hanno tirato in porta solo sul rigore, abbiamo difeso bene e siamo stati superiori sotto tutti i punti di vista. Sono convinto che dobbiamo concentrarci su dove stiamo oggi, anche il Milan sta andando forte, l'importante è che bisogna continuare a vincere e non lasciare niente per strada. Contro il Real Madrid dobbiamo fare una bella prestazione e non fare figure, dimostrare che stiamo crescendo come squadra. Innanzitutto voglio dire che chi è arrivato a gennaio ci sta aiutando, sia in fase realizzativa che non, anche dentro il campo la squadra è corta e siamo più stretti tra di noi e siamo più squadra dal punto di vista dell'ordine tattico. Io penso che le vittorie ti portino a star meglio, quando i risultati non arrivavano la testa andava giù e non c'era reazione, questi momenti capitano e ora vincendo partita dopo partita i gol arrivano e prendiamo meno gol, siamo sulla buona strada per dire la nostra anche più avanti ma non dipende da noi, o meglio dipende da noi se continuiamo a vincere. Totti? Io ci credevo al suo gol, sono stato pure ammonito (ride), i suoi piedi ancora cantano, quelli non glieli può togliere nessuno, è un giocatore ancora importante, poi ovviamente le scelte non dipendono né da me né da lui, si allena bene ed è a disposizione, ciò è buono per la squadra".

Nainggolan a Sky Sport

“Problema con Manolas? In una squadra succedono anche queste cose. Io sapevo di essere stato ammonito stupidamente, lui me lo ha ribadito e ho reagito male. Non abbiamo bisogno di queste cose, ma secondo me non c'era neanche l'ammonizione. La vittoria sulla Fiorentina? Cresciamo di partita in partita, le vittorie portano autostima. Abbiamo studiato bene la partita, li abbiamo messi sotto. Oltre al rigore non ricordo tiri in porta. Siamo stati bravi sia in fase difensiva che in fase di costruzione. Corriamo meglio o di più? Siamo molto più corti come squadra. Prendiamo pochi gol e abbiamo lavorato tanto su quello. Corriamo tutti di meno ma in maniera migliore. Sono tutte cose positive e dobbiamo continuare a lavorare. Rimontare il Real o riprendere la Juve? Le partite vanno giocate, ma ora pensiamo a mantenere il terzo posto. Arrivare secondi sarebbe già tanto. Poi aspetteremo se sopra a noi sbagliano qualcosa”.  

Nainggolan in zona mista

"Contro la Fiorentina è un risultato importante, abbiamo dimostrato di stare in salute, siamo stati superiori sotto tutti i punti di vista, ora dobbiamo continuare a vincere e si vedrà. Stiamo lavorando tanto sulla squadra corta, vittoria dopo vittoria ti porta a continuare a vincere. Le voci dall'Inghilterra? Non lo so sinceramente, stiamo a marzo, sono sei anni che sono stato acquistato dappertutto, lasciatemi tranquillo".

Nainggolan a Roma TV

"Grande prestazione, abbiamo messo la Fiorentina sotto e niente, andiamo avanti così. Stiamo migliorando partita dopo partirta. Ora testa alla Champions e andiamo ad onorare questa partita. Quanto crediamo al risultato a Madrid? Sappiamo che andiamo là cercando di giocare e chissà cosa possiamo fare. Dove siamo migliorati? La Roma è una squadra corta che corre e le vittorie ti fanno girare le gambe. Obiettivo? Non pensiamo al dopo. Dobbiamo pensare a vincere e pensare al terzo posto poi se lasceranno qualcosa davanti, vedremo".