Monchi: "Troviamo il Liverpool nel suo momento migliore. L'unica soddisfazione del sorteggio è che si giocherà il ritorno all'Olimpico"

14.04.2018 07:20 di Gabriele Chiocchio Twitter:    vedi letture
Monchi: "Troviamo il Liverpool nel suo momento migliore. L'unica soddisfazione del sorteggio è che si giocherà il ritorno all'Olimpico"
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Monchi ha parlato a Sportmediaset dopo il sorteggio che ha accoppiato la Roma al Liverpool nelle semifinali di Champions League: "Occasione di cancellare il passato? Sembra un'opportunità perfetta. Per trovare la felicità quell'anno non potemmo portare a Roma. Sarà difficile, abbiamo di fronte a noi una squadra fortissima, che ha eliminato il Manchester City. In questo momento dobbiamo pensare a noi stessi e fare quello che abbiamo fatto molto bene contro il Barcellona. Roma più consapevole? Una vittoria come quella contro il Barcellona fa prendere fiducia in quello che si fa. La partita contro il Liverpool sarà un'altra storia, ma dobbiamo prendere quello che abbiamo fatto bene. Salah? Mi preoccupa tutto il Liverpool, è una squadra fortissima, con tanti giocatori importanti, che ha un grande allenatore".

Monchi a Sky Sport: "Primo pensiero? Non a Salah, ma che di fronte avremo una squadra fortissima che arriva alla partita nel suo migliore momento. L'unica soddisfazione del nostro sorteggio è che si giocherà la seconda gara all'Olimpico. Non vogliamo dimenticare che il Liverpool è una squadra forte forte. Sognare? Siamo qui e questo è importante. Credo che nessuno debba smettere di sognare. Individuato una fontana a Liverpool per Pallotta? Per noi dopo il Barcellona non è cambiato nulla. Pallotta ha avuto la fortuna e la possibilità di vedere e guardare festeggiare l'Olimpico. Il mio lavoro non smette mai. Di Francesco? Lui è un bravo allenatore. Siamo convinti fin dal primo giorno di lui. Contro il Barcellona ha fatto una scelta difficile, da grande allenatore". 

Monchi ha parlato anche a Roma TV: "Loro hanno mandato fuori il Manchester City, loro sono molto forti avanti. Hanno preso più equilibrio in difesa, nella prima stagione erano in difficoltà, prendevano tanti gol. Credo che abbiamo di fronte a noi una squadra forte, nel miglior momento della stagione. Una volta che arrivi in semifinale hai fiducia per la finale. Mi piace giocare la seconda partita in casa, in tanti la pensano diversamente. Vista l'esperienza avuta contro il Barcellona, giocare la seconda all'Olimpico non so se sia un vantaggio ma mi piace tanto. Cosa temo del Liverpool? Loro sono forti tutti, una squadra che arriva in semifinali non lo fa per un solo giocatore. Hanno Klopp, sono forti come squadra. Squadre offensive? Entrambe giocano avanti, prima palla al centravanti".