La Fifa celebra Totti sul proprio sito. Il capitano: "Rimanere a Roma una scelta di vita, orgoglioso di vestire questa maglia"

20.04.2012 12:57 di Yuri Dell'Aquila   vedi letture
Fonte: fifa.com
La Fifa celebra Totti sul proprio sito. Il capitano: "Rimanere a Roma una scelta di vita, orgoglioso di vestire questa maglia"
Vocegiallorossa.it
© foto di Alberto Fornasari

Sul sito ufficiale della Fifa è stato pubblicato un articolo su Francesco Totti che ripercorre le gesta del capitano giallorosso sin dagli esordi, sottolineando la sua totale identità con la maglia della sua città, fino ad arrivare alla vittoria del tricolore nel 2001 e al Mondiale del 2006. Intervistato a riguardo, ecco le dichiarazioni d'amore di Totti verso la Roma:

"Anche se ho avuto diverse opportunità per andare via, ho sempre detto che avrei voluto vestire una sola maglia nel corso della mia carriera. Non riesco ad immaginarmi con una squadra diversa, inoltre non so come avrei potuto dirlo ai miei figli. L'amore per la Roma ha sempre avuto la precedenza sopra tutte le offerte ricevute negli anni, e sono contento di aver preso questa decisione. Per me ha siginificato più che vincere il Pallone d'Oro. Il futuro? Ho ancora due anni di contratto e se riuscissi a rimanere nella stessa forma fisica, mi piacerebbe giocare fino a 40 anni. Per ora comunque sono solo supposizioni. Fino a che riuscirò a sentirmi in forma e utile per la squadra, vestirò questi colori con molto orgoglio. Nel caso in cui venisse a mancare la forma fisica, sarò il primo a chiamarmi fuori. Credo nelle mie potenzialità, la cosa importante è fare quello che è necessario per stare bene, condurre una vita regolare e comportarsi da professionista. Il difficoltoso inizio con Luis Enrique? E' normale non essere felici quando si è in panchina, ma mi sono sempre reso disponibile per aiutare la squadra. Poi quando ho giocato non l'ho fatto così male, e il Mister ha iniziato a tenermi maggiormente in considerazione. Ho sempre detto che quando ci sono dei cambiamenti, è necessario del tempo affinché vengano portati a termine. L'obiettivo dell'allenatore è quello di portare in Italia una nuova mentalità, mi piace il suo modo di giocare e sono convinto che presto diventerà un metodo di successo. Dei miei successi più importante lo Scudetto o il Mondiale? Lo Scudetto con la Roma, senza dubbio. E' una gioia che non può essere comparata a nient'altro".

Clicca QUI per l'articolo originale.