Juan Jesus: "Bene il pari ma dobbiamo migliorare. Abbiamo sofferto insieme, questa è la Roma"

 di Danilo Magnani Twitter:   articolo letto 7772 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Juan Jesus: "Bene il pari ma dobbiamo migliorare. Abbiamo sofferto insieme, questa è la Roma"

Juan Jesus a Roma TV

La partita? Sicuramente è un risultato importante perché il pari non va bene ma ci sta. Abbiamo un’altra partita importante a Qarabag, Chelsea e Atletico si ammazzeranno da soli. L’Atletico ha davanti gente piccola e volece. Il pari fa bene ma dobbiamo migliorare. Il secondo tempo? Carrasco e Correa sono velocissimi e ci hanno messo in difficoltà. Abbiamo sofferto insieme. Questa è la Roma. Quanto manca alla squadra per metabolizzare i dettami del mister? Il mister ci aiuta a trovare le soluzioni, poi siamo noi ad andare in campo. Abbiamo giocatori bravi. Dobbiamo ancora migliorare qualcosa e questo ci può stare quando si cambia allenatore. Non manca molto. Quando si sono complicate le cose oggi? Il primo tempo abbiamo giocato bene, nella ripresa loro sono stati bravi. A noi è mancato anche un rigore. Dobbiamo pensare a fare sempre meglio”.

Jesus in zona mista

Io volevo vincere, ora dobbiamo prepararci per la prossima, ci serve una vittoria per andare a 4 punti ma dobbiamo essere concentrati. Alisson? Lui è il portiere della nazionale brasiliana e posso dire che sta facendo benissimo, sta trovando fiducia e sta dimostrando di essere un portiere da Roma e da Brasile. Condizione fisica? Gli avversari hanno alzato il livello, non penso sia un calo fisico, ci sta di soffrire contro di loro che sono così aggressivi. Quando vedremo la vera Roma? Quando si cambia allenatore ci vuole tempo, ogni allenamento è importante per capire Di Francesco, oggi abbiamo anche effettuato uno schema che ci è venuto quasi bene. Io sto bene e credo si veda, ogni giorno mi sento meglio ma ci manca un po’ di fiato, i lavori sono cambiati e ci sta ma comunque ci manca poco per la forma massima”.