Gautieri: "Dobbiamo capire quale sia il ruolo di Zaniolo, per me sarebbe perfetto nel 4-3-3"

23.01.2022 15:12 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Gautieri: "Dobbiamo capire quale sia il ruolo di Zaniolo, per me sarebbe perfetto nel 4-3-3"
Vocegiallorossa.it

Carmine Gautieri, doppio ex di Empoli e Roma, ha parlato a “Bar Forza Lupi”, trasmissione in onda su Centro Suono Sport. Queste uno stralcio delle sue dichiarazioni:

La tua esperienza all’Empoli?
“È stata un’esperienza bellissima che mi ha dato tanto, ho fatto la C2 e la C1 dove feci addirittura 10 gol ed è stata la mia consacrazione”.

Limiti tecnici nella Roma?
“Se torniamo indietro di diversi anni, il terzino più forte era Mauro Tassotti. A 32 anni, a fine allenamento, si metteva da solo e si allenava sulla tecnica. Penso che sia giusto allenarsi da soli anche se si è forti, la Roma contro il Lecce ha peccato di personalità più che dal punto di vista tecnico. I giocatori vanno allenati sempre, in Supercoppa Italiana Alex Sandro ha sbagliato perché era messo male con la postura. Va curato ogni dettaglio, sempre”.

In questa fase storica viene un po’ sottovalutato l’aspetto tecnico?
“Dico che il giocatore di grande livello va allenato, per dire io mi fermavo sempre dopo gli allenamenti per curare le parti in cui peccavo tecnicamente. Ci si deve esercitare anche in base al sistema di gioco che si adotta, Guardiola inventò i giochi di posizione e ora lo fanno tutti. Non dobbiamo aspettare sempre che qualcosa parta da altri paesi, diciamo le stesse cose da anni ma facciamo sempre gli stessi errori”.

Secondo te la Roma sta crescendo?
“I miglioramenti ci sono, poi è chiaro che se prendi un tecnico come Mourinho tutti si aspettano risultati immediati. È chiaro che ci voglia tempo, la Roma ha sofferto i primi 20’ nel creare le situazioni, nelle altre gare non è accaduto, hanno peccato di lucidità sotto porta”.

Gli esterni offensivi della Roma?
“Felix sta avendo dei margini di miglioramento, poi penso sia libero mentalmente. Ha gamba, deve migliorare tatticamente però è in crescita. Su Zaniolo dico che intanto dobbiamo capire quale sia il suo ruolo, se gioca spalle alla porta va in difficoltà, gioca a piedi invertiti però secondo me non puoi chiedergli di fare la fase di non possesso. Non è Callejon, va sfruttato in altre situazioni e capendo il sistema di gioco da attuare. Zaniolo in un 4-3-3 è perfetto perché c’è l’intermedio dietro che lo copre”.