Garcia: "Abbiamo fatto il nostro dovere, migliorerei il cinismo. Preso Bastos sia per il ruolo di terzino che di attaccante esterno"

18.01.2014 20:42 di Claudio Lollobrigida Twitter:    vedi letture
Garcia: "Abbiamo fatto il nostro dovere, migliorerei il cinismo. Preso Bastos sia per il ruolo di terzino che di attaccante esterno"
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Garcia a Sky

"Sono contento per la vittoria, abbiamo segnato tre gol senza concederne nessuno. Vuol dire che abbiamo fatto bene, non abbiamo avuto nessun cartellino giallo ai diffidati e ora aspettiamo i risultati degli altri. Bastos? Non è ancora fatta ma la trattativa è in stato avanzato, è un giocatore polivalente e interessante. Avevo chiesto un attaccante esterno e lui può giocare sia a destra che sinistra, ha buon piede e un tiro fortissimo. Però può giocare anche terzino sinistro, così siamo coperti in tutti i ruoli. Non lo seguivamo solo dalle ultime ore ma lo osservo da quando ha lasciato Lille, ho sempre parlato con lui e sapevo che era una possibilità per noi. Ha grande voglia di tornare in Europa e sono contento, non è solo un giocatore di alto livello ma anche un uomo di qualità. Vogliamo fare meglio possibile nel girone di ritorno e per questo serviva un giocatore in caso di partenza di Bradley e soprattutto un giocatore in più sulla fascia. E data l'assenza di Balzaretti può fare anche il terzino sinistro, anche se abbiamo visto come Dodò stia crescendo, anche oggi ha fatto una grande partita. Ma non poteva giocarle tutte fino alla fine della stagione. Nainggolan e Bastos sono due giocatori che sanno giocare a calcio e che hanno grande talento, sanno fare tutto e questo li rende calciatori di alto livello. Ljajic? Lui è ancora giovane, può crescere molto soprattutto sul piano fisico ma tutti vediamo il suo talento. Sono davvero contento perché ho sia giocatori esperti sia giovani, che possono ancora crescere molto. La partita di martedì era già più importante di quella di stasera ma non è così, perché nessuna partita è vinta in partenza, la squadra è sempre concentrata sul campionato e lo era sulla gara di stasera. Burdisso? Dopo Verona faremo un incontro di mercato con Sabatini, per Bastos le cose sono andate più veloci del previsto ma abbiamo una partita martedì e una domenica, spero che prima di allora non cambi nulla".

Garcia a Mediaset Premium

“Abbiamo fatto il nostro dovere. Tre gol fatti senza subirne: la miglior cosa per preparare la sfida di Coppa Italia. Cosa migliorerei? Il cinismo, tante occasioni ma poche segnature. L’efficacia offensiva deve essere migliore. Bastos? Non è ancora conclusa la trattativa, è ben avviata. Io cercavo un attaccante esterno sinistro, capace anche di giocare da terzino. Devo dire però che sono molto contento di Dodô: ha giocato diverse partite di fila e ha margini di miglioramento. Ci sarà concorrenza, senza dimenticare che purtroppo Balzaretti è infortunato. Con Bastos avrò più scelte”.

Garcia in conferenza stampa

"Roma quasi perfetta? Solo complimenti ai miei giocatori, non abbiamo subìto nessuna occasione. Dobbiamo essere più cattivi sotto porta ma quando abbiamo tanto la palla e tante le occasioni vuole dire che la squadra gioca bene. Sono contento perché ho visto una squadra totalmente concentrata su oggi. Se segniamo così, 4 gol contro il Genoa e 3 oggi, l’importante è arrivare nell’area avversaria con un gioco efficace. Poi l’efficacia la dobbiamo mettere anche sotto porta. Inverto spesso gli esterni? È vero che quando gioca Mattia lui è una punta centrale. È normale che quando un attaccante esterno prende il vantaggio sul suo avversario diretto non cambia zona perché li è più efficace. I tifosi presenti oggi? È una bella cifra (35.000, ndr), ero preoccupato di questa cosa perché sappiamo che martedi lo stadio sarà pieno. Ma oggi i tifosi hanno dato una grande risposta, dando il meglio. Complimenti anche a loro. Il livello della Serie A? La Juve è molto davanti, ma delle squadre di alto livello ce ne sono tante. Noi facciamo un grande campionato ma dietro c’è il Napoli vicino, poi la Fiorentina e l’Inter. Non dimentichiamo che in futuro ci sarà anche il Milan. Qua in Italia ci sono più squadre di alto livello rispetto ad altri Paesi. Qui in Italia ci sono molte squadre che giocano con 3 o 5 difensori, il 40% delle squadre italiane mentre in Champions League è appena il 2%. La Juve che ha vinto gli ultimi due scudetti forse fa scuola su questo. Come colmare il gap con la Juventus? Ci sono tante partite da giocare ancora, può succedere tutto. Quello che conta è fare il nostro e andare avanti. Ora arriva la Coppa Italia davanti ad uno stadio pieno, sarà una grande gara. Ma domenica poi c’è una gara difficile per noi a Verona ma dobbiamo vincere in trasferta perché è tanto tempo che non si vince fuori casa. Dobbiamo fare di tutto per essere pronti per la Juve, fare un buon riposo e lavorare bene. La nostra squadra di fisioterapisti deve andare avanti. Problema giocare sempre di sera? No, quando si gioca di notte c’è un ambiente differente. Forse la domenica sera è più difficile andare allo stadio con i bambini ma una volta non fa niente se arrivano a scuola un po’ stanchi (ride ndr). Ljajic? Lui gioca bene e quello importa a me. Poi quando segna ancora meglio. Lui fa tanti sforzi offensivi e difensivi, questo gol lo meritava da tanto tempo. Torosidis è uno affidabile, quando gioca lo fa sempre bene. Torosidis può giocare e la squadra non abbassa il suo livello, speriamo che dopo la gara di martedi ci siano due gare di più cosi giocano tutti. Bastos? La trattativa è ben avviata. Ho chiesto un attaccante esterno mancino perché era un profilo che poteva aiutare la squadra. Conosco bene il giocatore spero che si farà la cosa. È anche un uomo di qualità, entrerà bene nello spogliatoio. Soprattutto è polivalente, può giocare anche terzino sinistro, può essere un’alternativa con Dodò perché non possiamo andare fino alla fine con un giocatore. Rivincita contro la Juventus? Niente di personale c’è solo un quarto di finale contro una grande squadra ma anche noi lo siamo. Giocare in casa sarà un vantaggio terribile per noi e non vedo l’ora di giocare questa gara".