Candela: "Pjanic non è il più forte al mondo, va preso uno migliore. Dzeko? Vorrei puntare sul sicuro...". FOTO! VIDEO!

14.06.2016 12:24 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Fonte: dagli inviati Alessandro Carducci, Luca d'Alessandro e Claudio Lollobrigida
Candela: "Pjanic non è il più forte al mondo, va preso uno migliore. Dzeko? Vorrei puntare sul sicuro...". FOTO! VIDEO!
© foto di Alessandro Carducci

Queste le parole di Vincent Candela ai cronisti a margine della presentazione dell'evento "Voi Siete Leggenda", in programma venerdì 17:

“È un giorno importante, non è una festa per lo scudetto ma è un momento per stare insieme e stare uniti per questi colori e passare una giornata un po' diversa con la passione del calcio e dello sport. È un momento importante per Roma e per l'Italia, ieri ha vinto contro il Belgio, hanno giocato bene, hanno esperienza, sono 4 volte campioni del Mondo e non è un caso, l'Italia è sempre una sicurezza. Bisogna anche alimentare sul campionato e non solo sulla Nazionale, la Serie A si è abbassata di livello. Gli stadi sono più vuoti e ciò è triste. Per le informazioni controllate le email che avete, giocheremo calcio a 5 perché a 11 siamo un po' fuori forma, ci sono informazioni sui miei social. Pjanic? Fa parte del calcio, non so cosa sia successo, l'avevo detto che uno sarebbe stato ceduto. È stato criticato nonostante gol e assist, l'importante è che ora arrivi uno più importante, la vendita ci può stare, pensiamo anche che può essere ceduto Pogba o alla cessione di Zidane in passato, bisogna rimpiazzarlo nel modo migliore, non è il giocatore più forte del mondo, capisco che sia l'inizio del mercato e voglio sperare che arrivi uno migliore. Prima ho detto che Aldair arriva il giorno prima e riparte il giorno dopo, poi c'è Tommasi, Giannini, Di Francesco, tutti loro hanno dato tanto alla Roma, penso anche a Perrotta, Zanetti, Chierico, Mangone, siamo sempre una trentina. Qualcuno della Roma presente? L'abbiamo invitato, a noi fa piacere, siamo tutti romanisti. Digne? Riscattato penso di sì ma no a quella cifra di 18 milioni di euro, conosce il campionato e i suoi compagni, può ancora migliorare, a me piace e quindi secondo me a un prezzo giusto deve essere riscattato e sarà un bell'acquisto. Scudetto? Dipende dagli acquisti, mancano dei pezzi dietro ma anche capire chi sarà il centravanti, servono dei rinforzi dietro e avanti, si può trovare anche di meglio di El Shaarawy, voglio sperare che l'anno prossimo lotteremo fino alla fine. Spalletti è una garanzia, voglio sperare che seguano il mister e possa fare una bella squadra con il direttore. Dzeko? Vorrei puntare sul sicuro se vogliamo vincere il prossimo annoQuest'anno non ha fatto bene e lo sa anche lui, se vogliamo concedergli un altro anno è rischioso, è vero che abbiamo Totti, ma non è che può sempre risolvere tutto lui, serve un centravanti. Nainggolan e Florenzi sono due certezze, ora hanno l'Europeo e penso siano due giocatori importanti con talento che possono diventare grandi campioni, si deve partire da loro. L'ho detto già prima, mi tengo Nainggolan rispetto a Pjanic, lo dico da un anno. Iturbe? Se non si vende... Spalletti ha comunque il suo metodo che è molto diverso, Iturbe non ha fatto bene, può essere un giocatore in più ma non il titolare. Chi potrebbe giocare nella mia Roma? Totti già c'era. Io non cambierei nessuno, è la mia squadra. Mi dispiace, poi se devo fare un nome dico un Nainggolan, un Florenzi o un Manolas, sono comunque grandi campioni che possono fare bene. Tommasi e Nainggolan sono due giocatori diversi ma quell'anno Tommasi fu il migliore. Non si può dire se quella Roma può vincere anche oggi, sarebbe stato bello vincere un altro scudetto. Totti è in vacanza, l'avevo visto il giorno primo che firmasse, era contento”.