Belotti: "Non mi aspettavo di restare fermo così a lungo. Una volta trovato il progetto giusto, mi ci sono fiondato dentro". VIDEO!

06.10.2022 07:54 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Belotti: "Non mi aspettavo di restare fermo così a lungo. Una volta trovato il progetto giusto, mi ci sono fiondato dentro". VIDEO!
© foto di Vocegiallorossa.it

Andrea Belotti, attaccante della Roma, ha parlato su Sky Sport  e ai canali del club alla vigilia del match contro il Real Betis.

Belotti a Sky Sport

Come ti senti?
“Venivo da un lungo periodo di assestamento, mi sono allenato più del dovuto per ritrovare la condizione. Ho lavorato bene durante il periodo della sosta, poi il giudizio lo deve dare il campo”.

Qual è il giudizio di Mourinho?
“Dovete chiederlo al mister, io mi impegno ogni allenamento per metterlo in difficoltà nelle scelte. Mourinho è molto preparato e non lo stiamo scoprendo ora, poi le scelte spettano al mister”.

Come hai ritrovato l’intesa con Dybala dopo gli anni al Palermo?
“È stato bello, poi avendoci giocato due anni insieme lo conoscevo già. È stato bello ritrovarlo alla Roma, siamo andati via da Palermo e ora stiamo di nuovo insieme, è stato strano e bello al tempo stesso. È stato bello ritrovarsi con un’esperienza maggiore, so quali siano le sue qualità”.

Qual è la forza del Real Betis?
“Per me è una grande squadra, gioca molto bene a calcio e lo dimostrano i risultati che hanno avuto negli ultimi anni. Sono quarti in campionato, sono primi nel girone di Europa League e l’anno scorso hanno vinto la Coppa del Re. Sarà un match difficile ma anche noi siamo una grande squadra e sarà una bella partita dove giocheremo a viso aperto con i nostri tifosi che ci daranno una forza in più”.

Ti aspettavi questo inizio di stagione?
“Onestamente no, non pensavo di restare fermo così a lungo però ho cercato di allenarmi per farmi trovare subito pronto. Mi sarebbe piaciuto fare un ritiro ed essere pronto alla prima di campionato, ma cercavo l’opzione giusta per me e la situazione con il progetto migliore e, appena l’ho trovato, mi ci sono fiondato dentro. Non penso che sia stato tempo perduto ma qualcosa di guadagnato”.

Belotti ai canali del club

"Domani abbiamo una partita molto importante, giochiamo contro una grande squadra. Sono cresciuti negli ultimi anni, come dimostra la vittoria nella Coppa del Re e il quarto posto in campionato. Giocano bene a calcio e hanno molta tecnica, sarà tosta. Però conosciamo la nostra forza e abbiamo lo stadio dalla nostra parte, sono sicuro che ci darà una grande mano".

Quanto è importante vincere e trovare continuità domani?
"Vincere aiuta a vincere. La vittoria deve diventare quasi come una malattia, bisogna sempre voler vincere, stiamo lavorando su questo. Solo così si può migliorare".

Come ti senti?
"Ora mi sento bene, ho avuto tempo per allenarmi durante la pausa delle nazionali. Ora sto bene, ho creato buon affiatamento con i miei compagni. So che c'è sempre da migliorare tanto, solo così si possono ottenere grandi risultati. Ora sto bene e bisogna solo continuare a lavorare".