AS Roma Match Program, Florenzi: "Col Cska gara difficile, ma passiamo noi"

25.11.2014 08:00 di Yuri Dell'Aquila Twitter:    vedi letture
Fonte: AS Roma Match Program
AS Roma Match Program, Florenzi: "Col Cska gara difficile, ma passiamo noi"
Vocegiallorossa.it
© foto di Image Sport

In vista della gara contro il Cska Mosca, Alessandro Florenzi ha rilasciato una lunga intervista all'AS Roma Match Program, partendo dalla gara di andata contro i russi, vinta dai giallorossi per 5-1 davanti ai propri tifosi: 

Alessandro ci racconti quanto è durata l’emozione dell’esordio all’Olimpico?
“Pochissimo, giusto il tempo di toccare il primo pallone. Poi per me è stato facile, la partita aveva già preso la piega giusta, vincevamo 3-0 e avevamo la gara in mano”.

Qual è stato l’elemento determinante per la riuscita di quella gara?
“Tutto è andato bene, siamo partiti alla grande e non abbiamo mai permesso ai russi di entrare in partita. Il modo migliore per presentarci nel calcio che conta”.

Siete andati al riposo sul 4-0, poi al 50’ cross di Torosidis… L’hai toccata o no quella palla?
“Io sono certo di sì. Alla fine non importa che il gol sia stato assegnato a Ignashevich, l’importante è che sia stato il gol che ha definitivamente chiuso la partita”.

Torniamo all’inizio, il giorno del sorteggio dei gironi, cosa hai pensato?
“Non so se il nostro gruppo sia il più difficile di questa prima fase ma certamente uno dei più difficili. Ce lo aspettavamo visto che siamo di quarta fascia e poi come ha detto subito il mister giochiamo la competizione più importante d’Europa, è giusto che incontriamo le squadre più forti”.

Quel giorno avresti mai immaginato di trovarti alla vigilia della gara 5 secondi in classifica?
“Non abbiamo mai fatto previsioni, ma certo siamo soddisfatti del cammino fatto fino ad ora. Siamo chiamati a continuare a fare bene”.

Cosa non ha funzionato invece nella gara contro il FC Bayern Munchen?
“In quella gara è andato tutto male. Sono i campioni di Germania e in questa prima fase sono a punteggio pieno, vincendo quattro gare su quattro. Il nostro obiettivo è arrivare secondi e raggiungere la qualificazione”.

Allo stadio Arena Khimki che gara sarà?
“È una gara molto importante, alla quale arriveremo con la massima concentrazione. In casa sono molto temibili, e per nostra fortuna non avranno il sostegno del loro pubblico, visto che giocheremo a porte chiuse. Non dobbiamo fare l’errore di credere che tutto sarà facile come all’andata, perché loro sfrutteranno al massimo le loro potenzialità per cancellare la brutta prestazione dell’Olimpico. E poi farà freddissimo, noi non siamo abituati a giocare a temperature così rigide e invece loro sì”.

In difesa si fanno sentire parecchie assenze, se il mister ti facesse giocare dietro?
“Gioco sempre con entusiasmo e voglia, dovunque mi dica il mister!”.

Ci fai un pronostico?
“Vinciamo noi!”.

Chi si qualifica nel nostro girone?
“Il primo posto è già matematicamente assegnato ai tedeschi, e noi in questa partita ci giochiamo al 90% la qualificazione. Io credo che abbiamo buone possibilità”.

Quindi?
“Passa la Roma, sicuro”.