Alisson: "In questa stagione siamo migliorati molto in difesa. Dobbiamo avere il desiderio di crescere ancora"

14.05.2018 09:14 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Alisson: "In questa stagione siamo migliorati molto in difesa. Dobbiamo avere il desiderio di crescere ancora"
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Alisson a Roma TV

“La difesa? Siamo cresciuti sotto questo aspetto, abbiamo lavorato tanto con il mister per migliorare questo aspetto, nel calcio italiano chi subisce meno reti è quella più vicina alla vittoria, tutti i difensori hanno fatto bene, un bel lavoro difensivo. Dobbiamo avere il desiderio di crescere ancora. Terzo posto? La Champions League l’abbiamo raggiunta, ora ci mancano dei punti per quest’ultimo traguardo. Fuori casa siamo andati bene, peccato che non sempre in casa abbiamo dimostrato la nostra forza in campionato, mentre in Champions League siamo andati meglio in casa. Siamo mancati un po’ in attacco in alcune partite in Serie A, non abbiamo vinto per le occasioni sprecate, è un atteggiamento complessivo che deve cambiare, non solo gli attaccanti, per vincere un campionato bisogna essere perfetti o quasi, la Juventus ha fatto questo e hanno vinto, noi però siamo sulla strada giusta. La nostra difesa ha sempre lavorato bene, io pure do una mano restando alto, pur sapendo che si rischiano contropiedi, occorre restare piazzati. Abbiamo rubato tanti palloni anche oggi, facendo questo puoi far male agli avversari. La parata più bella? Non lo so, sono state tante, mi viene in mente la parata su Pjanic all’andata, con la mia deviazione ha preso il palo. La nostra miglior partita? Contro il Barcellona sicuramente è quella da guardare sempre per migliorare”.

Alisson in zona mista

“Dopo i risultati di Inter e Lazio, avevamo già in tasca la Champions. Noi volevamo vincere, abbiamo disputato un buon primo tempo ma dopo l’espulsione di Radja il pareggio era sufficiente per loro e per noi. Siamo contenti per la stagione che abbiamo fatto. Futuro? Sto molto concentrato, ora c’è il Sassuolo e poi il Mondiale, penso solo a questo. Quello che è successo 4 anni fa è il passato, il Mondiale è sempre molto difficile, abbiamo una squadra di qualità con un grande allenatore e arriveremo forte. Le big d’Europa su di me? C’è anche l’interesse della Roma e questo conta molto per me, la Roma è una grande squadra e poi ho la valutazione positiva del mister, abbiamo lavorato tanto per arrivare a questo punto e portare avanti la Roma. Contratto? Non so, ne parlano Monchi e il mio procuratore, quello che accadrà sarà per il bene della Roma”.