I numeri di... Roma-Juventus 2-2 - I giallorossi sprecano e Cristiano Ronaldo ne approfitta. Dzeko si sacrifica, ma sotto porta sbaglia troppo

28.09.2020 23:50 di Danilo Budite Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Danilo Budite
© foto di www.imagephotoagency.it
I numeri di...  Roma-Juventus 2-2 - I giallorossi sprecano e Cristiano Ronaldo ne approfitta. Dzeko si sacrifica, ma sotto porta sbaglia troppo

Primo punto stagionale per la Roma di Fonseca, un punto però condito da una quantità enorme di rimpianti. Contro i campioni d'Italia i giallorossi vanno avanti due volte, ma entrambe le volte vengono rimontati da CR7. Mkhitaryan e Dzeko sprecano delle occasioni ghiottissime, la Juventus colpisce nella sola occasione a disposizione e si porta a casa un punto che sembrava utopia dopo l'espulsione di Rabiot al 62'. La Roma spreca una grande occasione di fare un risultato che avrebbe dato innanzitutto morale, oltre 3 punti preziosi per una classifica che ora recita un solo punto dopo due giornate.

LE STATISTICHE - La Roma lascia il pallino del gioco in mano alla Juventus, che però non riesce a impostare una partita di comando. Nonostante il 57% di possesso palla e circa 200 passaggi in più riusciti, i bianconeri creano meno della Roma, 4 occasioni da gol contro le 6 giallorosse. Una sola parata per Mirante, ben 3 quelle di Szczesny. I giallorossi sprecano, di 6 tiri in porta ne concretizzano solo 2, uno per di più su rigore. Non a caso la Roma cala nettamente dopo l'espulsione di Rabiot, non potendo più fare quella partita di rimessa preparata da Fonseca, visto che la Juventus abbassa il proprio baricentro, specialmente dopo il 2-2 di Ronaldo. Una strategia, quella di attendere e colpire, che stava dando i suoi frutti, corroborata dai 39 recuperi palla contro i 28 avversari. Quando c'è stato da fare la partita però la Roma si è mostrata inadeguata, non riuscendo a portare a casa i tre punti.

I SINGOLI - Nella Juventus c'è un assoluto protagonista: Cristiano Ronaldo. 3 tiri in porta e 3 occasioni da gol, più di tutti in campo, a cui si aggiunge anche un passaggio chiave. Una dimostrazione efficace di quanto un singolo di livello assoluto può influire su un match. Nella Roma i due che creano maggiormente sono Veretout e Dzeko: due tiri in porta e due occasioni da gol per uno, ma il francese li concretizza, il bosniaco no. Il mancato cinismo di Dzeko è costato probabilmente i 3 punti alla Roma, al netto comunque della solita buona prestazione al servizio della squadra, confermata dagli 11 recuperi, più di tutti. Primo per falli commessi nelle fila giallorosse Gianluca Mancini, come molto spesso gli capita.

ROMA-JUVENTUS – DOMENICA 27 LUGLIO 2020 (20:45) – OLIMPICO

Durata incontro: 90'+3'
Marcatori: 31' rig., 45'+1' Veretout (R), 43' rig., 69' Ronaldo (J)
Ammoniti: 36' Kumbulla (R), 54' Pellegrini (R), 86' Frabotta (J)
Espulsi: 62' Rabiot (J)
Possesso palla: 43% (R) - 57% (J)
Tiri totali: 9 (R) - 7 (J)
Tiri in porta: 6 (R) - 3 (J)
Occasioni da gol: 6 (R) - 4 (J)
Parate: 1 (R) - 3 (J)
Falli commessi: 19 (R) - 9 (J)
Palle recuperate*: 39 (R) - 28 (J) 
Angoli: 5 (R) - 7 (J)
Fuorigioco: 0 (R) - 4 (J)
Passaggi riusciti: 343 (R) - 534 (J)
Accuratezza passaggi: 85% (R) - 89% (J)

*per palle recuperate si intendono: palle spazzate via, tackles riusciti, duelli aerei vinti, duelli a terra vinti, duelli 50%-50% vinti.