I numeri di... Roma-Benevento 5-2 - I giallorossi creano tanto e finalmente concretizzano. Torna al gol Dzeko, prova importante di Cristante

19.10.2020 22:30 di Danilo Budite Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Danilo Budite
I numeri di...  Roma-Benevento 5-2 - I giallorossi creano tanto e finalmente concretizzano. Torna al gol Dzeko, prova importante di Cristante
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Torna la Serie A e la Roma ricomincia come aveva finito prima della sosta, con una vittoria. Match pirotecnico all'Olimpico, apre Caprari, poi Pedro e Dzeko ribaltano la situazione, ma a inizio secondo tempo Lapadula ristabilisce l'equilibrio, ribadendo in rete dopo il rigore fallito. La Roma rischia, ma poi dilaga trovando il vantaggio con Veretout, su calcio di rigore, e andando in gol ancora con Dzeko e con la prodezza di Carles Perez. Una vittoria che riavvicina la Roma alla parte alta della classifica, in vista del delicato match di lunedì prossimo contro la capolista Milan.

LE STATISTICHE - La Roma crea tantissimo, complice anche un Benevento a tratti molto spregiudicato. Match equilibrato, leggero predominio territoriale per i giallorossi col 54% di possesso palla, ma i capitolini non tengono in mano il pallino del gioco, ma cercano appena possono la verticalizzazione. I passaggi riusciti sono quasi gli stessi, appena 42 in più per la Roma, ma i giallorossi hanno tirato ben 8 volte in più degli avversari. 18 i tiri totali, di cui 10 in porta e 5 gol. Il 50% di concretizzazione, finalmente una buona prova offensiva dopo i troppi errori delle scorse uscite. Le difese sono alte, 6 fuorigioco per la Roma e 4 per il Benevento, e molto aggressive, soprattutto quella giallorossa con ben 17 falli commessi. Alla fine i numeri certificano il merito della vittoria giallorossa, ben 11 le occasioni create contro le 4 dei campani.

I SINGOLI - Finalmente Edin Dzeko. 4 tiri, 4 occasioni da gol e due reti segnate. Il bosniaco ritrova la via della rete e l'attacco giallorosso si sblocca, non è sicuramente un caso. Prova preziosa anche per Mkhitaryan, autore di ben due assist. Nel Benevento il pericolo numero uno è Lapadula che impegna 3 volte Mirante in altrettante occasioni da gol. Menzione importante per Bryan Cristante, che schierato davanti alla difesa dà una risposta importante, rendendosi protagonista di ben 9 recuperi.

ROMA-BENEVENTO – DOMENICA 18 OTTOBRE (20:45) – OLIMPICO

Durata incontro: 90'+3'
Marcatori: 5' Caprari (B), 31' Pedro (R), 35', 77' Dzeko (R), 55' Lapadula (B), 69' rig. Veretout (R), 89' Perez (R)
Ammoniti: 32' Schiattarella (B), 33' Ibanez (R), 53' Veretout (R), 65' Santon (R), 82' Foulon (B)
Possesso palla: 54% (R) - 46% (B)
Tiri totali: 18 (R) - 10 (B)
Tiri in porta: 10 (R) - 4 (B)
Occasioni da gol: 11 (R) - 4 (B)
Parate: 2 (R) - 2 (B)
Falli commessi: 17 (R) - 7 (B)
Palle recuperate*: 41 (R) - 38 (B) 
Angoli: 6 (R) - 4 (B)
Fuorigioco: 6 (R) - 4 (B)
Passaggi riusciti: 386 (R) - 344 (B)
Accuratezza passaggi: 87% (R) - 83% (B)

*per palle recuperate si intendono: palle spazzate via, tackles riusciti, duelli aerei vinti, duelli a terra vinti, duelli 50%-50% vinti.