Torino-Roma - I duelli del match

18.04.2021 16:01 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Torino-Roma - I duelli del match
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Alle 18:00 la Roma torna in campo per sfidare il Torino, impegnato nella corsa alla salvezza.

Come di consueto, Vocegiallorossa.it propone ai nostri lettori i duelli che decideranno il match.

REYNOLDS-ANSALDI - Dopo il timido debutto di una settimana fa all'Olimpico contro il Bologna, Fonseca dovrebbe concedere al terzino classe 2001 una nuova chance dal 1'. Infatti, con la sfida di giovedì contro l'Atalanta che incombe, Karsdorp sarà gestito, con l'altra alternativa Santon ormai completamente sparito dai radar. Con poche gare da qui sino a fine stagione, Reynolds dovrà sfruttare al meglio le occasioni che gli saranno fornite, con l'obiettivo di arrivare più pronto per la prossima stagione. Dalle sue parti, però, non avrà un cliente facile perché si scontrerà con l'esperto Ansaldi che, al netto di alcuni guai fisici, resta una pedina fondamentale per Nicola.

BRUNO PERES-VOJVODA - Riposatosi "forzatamente" perché squalificato in Europa League, Bruno Peres agirà sulla fascia sinistra nella linea dei centrocampisti. Con Calafiori uscito acciaccato dal match contro l'Ajax (ma convocato) e Spinazzola ancora out, il brasiliano si rivela quindi una soluzione ideale per Fonseca. Contro il suo ex Torino, Bruno Peres proverà a uscire dal campo con una prestazione convincente cercando di strappare un rinnovo che appare lontanissimo, con il Trabzonspor che lo avrebbe già "bloccato" per luglio. Prima di pensare al futuro, però, Bruno Peres dovrà concentrarsi sulla sfida di questa sera e sul duello con Vojvoda, terzino kosovaro classe '95 che, dopo un periodo complicato tra panchine e infortuni, è tornato ad essere impiegato con una certa continuità da mister Nicola.

MKHITARYAN-RINCON - Rientrato giovedì contro l'Ajax dopo un mese d'assenza (ultima presenza il 7 marzo contro il Genoa), l'armeno affiancherà Pedro sulla trequarti. L'obiettivo, infatti, è migliorare la condizione fisica, apparsa non ottimale nella sfida di Europa League, oltre che ovviamente sfruttare quelle che sono le doti di un calciatore a un passo dalla "doppia doppia" in campionato (9 reti e 9 assist). Per Mkhitaryan, però, si preannuncia una giornata piuttosto dura, con il venezuelano Rincon che cercherà di bloccare le sue sortite offensive. Tra le indubbie qualità del centrocampista granata, infatti, ci sono la grintà e l'intensità, fattori che potrebbero creare qualche problema al numero 77 giallorosso.