Roma-Salernitana - I duelli del match

10.04.2022 14:30 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Roma-Salernitana - I duelli del match
Vocegiallorossa.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Domenica alle ore 18:00 la Roma scende in campo allo stadio Olimpico per affrontare la Salernitana fanalina di coda del campionato.

Come di consueto, Vocegiallorossa.it propone ai nostri lettori i duelli che decideranno il match.

SMALLING-DJURIC – Mourinho lo ha risparmiato dall’inizio contro il Bodø/Glimt, per poi inserirlo nella ripresa al posto dell’infortunato Mancini. Contro la Salernitana, Smalling sarà regolarmente in campo dal 1’ in una gara, almeno sulla carta, dove potrebbe avere meno difficoltà del solito. Problemi che cercherà di creargli Djuric, punta campana la cui peculiarità è il colpo di testa. L’attaccante sarà cercato dai lanci lunghi di Sepe o Radovanovic, con l’obiettivo di provare a proteggere palla e far salire la squadra: ovviamente, Smalling permettendo.

ZALEWSKI-MAZZOCCHI – Dopo il disastroso ingresso di Vina in Conference League, sull’out di sinistra Mourinho schiererà Zalewski. Il giovane sta crescendo nel nuovo ruolo, tanto da essere diventato il titolare sulla corsia mancina. Interessante il duello che si proporrà con Mazzocchi, che proverà a mettere in difficoltà Zalewski con i suoi dribbling e la sua velocità.

ABRAHAM-RADOVANOVIC – A secco contro il Bodø/Glimt, l’attaccante inglese cercherà di tornare al gol contro la peggior difesa del campionato. Pur non al meglio della condizione, il classe ‘97 stringerà i denti e sarà della partita per trascinare la Roma alla terza vittoria consecutiva in Serie A dopo Lazio e Sampdoria. Il suo diretto avversario sarà Radovanovic, arrivato lo scorso gennaio dal Genoa. Dopo un’intera carriera da centrocampista, il calciatore ha arretrato negli ultimi tempi la sua posizione sino a diventare un centrale della difesa a 3, con i compagni che s’affidano spesso ai suoi piedi per far ripartire l’azione.