Roma-Milan - I duelli del match

28.02.2021 18:50 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Roma-Milan - I duelli del match
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Questa sera torna in campo la Roma, pronta a sfidare il Milan di Stefano Pioli secondo in classifica.

Come di consueto, Vocegiallorossa.it propone ai nostri lettori i duelli che decideranno il match.

FAZIO-IBRAHIMOVIC - Storia strana quella con protagonista il difensore argentino. Appena sette giorni fa con il Benevento, infatti, il Comandante ha debuttato nella Serie A 2020/2021, avendo giocato solamente in Europa League nella fase a gironi, dal momento che è stato poi escluso dalla nuova lista presentata agli inizi di febbraio. Complice l'ampia emergenza in difesa, con il solo Kumbulla recuperato ma, giocoforza, non al meglio con solo un paio di allenamenti sulle gambe, Fazio si candida a partire dal 1' contro i rossoneri. La scelta dell'argentino può essere importante soprattutto per reggere fisicamente il confronto con Zlatan Ibrahimovic. L'attaccante svedese, nonostante le 39 primavere, è il trascinatore del Milan e riesce a essere ancora dominante soprattutto dal punto di vista dei duelli aerei. Se con Mancini e Cristante può avere la meglio sotto questo aspetto, con un giocatore come Fazio, che presenta caratteristiche fisiche simili a lui, potrebbe non avere vita facile.

KARSDORP-HERNANDEZ - Il terzino olandese è oramai il padrone incontrastato della fascia destra e sta vivendo una sorta di rinascita in maglia giallorossa. Tra l'altro, Karsdorp ha mostrato anche di saper svolgere, all'occorrenza, il ruolo di centrale destro nella difesa a 3, come mostrato dalla prestazione di giovedì contro il Braga, altro segno della crescita del calciatore. Attenzione, però, all'avversario che si troverà questa sera sulla sua corsia, ovvero Theo Hernandez. Insieme a Spinazzola, il francese è tra i migliori del suo ruolo in Serie A, con il Milan che si affida molto spesso alle sue cavalcate e ai suoi inserimenti. Il compito principale di Karsdorp, dunque, sarà quello di limitare le sortite offensive di Hernandez, privando così i rossoneri di uno dei suoi uomini più pericolosi.

BORJA MAYORAL-ROMAGNOLI - Con la rete al Braga, il numero 21 è diventato lo spagnolo con più reti con la maglia della Roma a quota 11. Complice la lesione di primo grado all'adduttore sinistro di Dzeko, con Fonseca che spera di riaverlo nell'andata degli ottavi di finale di Europa League contro lo Shakhtar Donetsk, sarà Borja Mayoral a guidare l'attacco nelle prossime gare. A onor del vero, già da alcune partite era stato promosso a titolare, ma con l'infortunio del bosniaco dovrà dimostrare ancor più di meritarsi quel ruolo, possibilmente iniziando a segnare a una "big" italiana. Egli si scontrerà con l'ex di turno Alessio Romagnoli, capitano rossonero che non sta vivendo un momento particolarmente positivo, venendo bersagliato dalle critiche soprattutto per la prestazione del derby della Madonnina.