Roma-Fiorentina - I duelli del match

01.11.2020 16:10 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Roma-Fiorentina - I duelli del match
Vocegiallorossa.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Alle ore 18 la Roma ospiterà la Fiorentina in un match valido per la sesta giornata di campionato.

Come di consueto, Vocegiallorossa.it propone ai nostri lettori i duelli che decideranno il match.

MANCINI-RIBERY – Squalificato in Europa League e con una giornata ancora da scontare nella competizione, Gianluca Mancini è sicuro di un posto in difesa questo pomeriggio contro i gigliati. In attesa di capire se ritroverà al suo fianco Smalling (Fonseca scioglierà il dubbio proprio a ridosso del match), il numero 23 dovrà comunque ben guardarsi dal ritorno dal 1’ di Franck Ribery. Nonostante le 37 primavere, quando il francese scende in campo si vede tutta un’altra Fiorentina, sinonimo che per certi calciatori la carta d’identità non conta, proprio come affermato dal tecnico giallorosso in conferenza stampa a precisa domanda.

KARSDORP-BIRAGHI – Entrato nel secondo tempo della sfida di Europa League contro il CSKA Sofia perché debilitato da un raffreddore, il laterale olandese, complici i 90’ di Bruno Peres di giovedì e l’infortunio al flessore della coscia sinistra di Santon, partirà titolare. Dalla sua parte, però, occorrerà prestare grande attenzione a Cristiano Biraghi, indubbiamente tra i migliori della Fiorentina sin qui vista con una rete e ben 3 assist a referto in 5 partite. Oltre ad avere i numeri dalla sua parte, l'italiano sembra partire avvantaggiato sull'olandese anche per quanto concerne condizione fisica, con Karsdorp reduce già da qualche acciacco da inizio stagione. Servirà, dunque, gettare il cuore oltre l'ostacolo per arginare le sortite offensive del calciatore gigliato.

DZEKO-MARTINEZ QUARTA – Sono 3 in due partite le reti consecutive del bosniaco in campionato, “bacchettato” però per la ghiotta occasione sprecata nel finale contro il CSKA Sofia. Il Cigno di Sarajevo, dunque, sarà motivato per cancellare il sopra citato errore e guidare la formazione giallorossa al successo. Con l’assenza di capitan Pezzella, il suo avversario odierno sarà il classe ‘96 Martinez Quarta, giunto in estate dal River Plate e accostato in passato anche ai capitolini. Per l’argentino sarà il primo test probante che dovrà affrontare in Serie A, con i tifosi romanisti che, ovviamente, sperano possano fallire.