Roma-Cluj - I duelli del match

05.11.2020 10:15 di Marco Rossi Mercanti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Marco Rossi Mercanti
Roma-Cluj - I duelli del match
Vocegiallorossa.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Terza giornata di Europa League con la Roma che giocherà in casa contro il Cluj alle 18:55.

Come di consueto, Vocegiallorossa.it propone ai nostri lettori i duelli che decideranno il match.

FAZIO-RONDON – Il difensore argentino è ormai il Comandante delle gare europee, dal momento che si appresta a scendere in campo da titolare per la terza gara consecutiva. Pur essendo un po’ “arrugginito” a causa del poco impiego in campionato, Fazio ha comunque dimostrato in Europa League di essere ancora un giocatore affidabile per alcuni tipi di gare. Questa sera dovrà vedersela con il portoghese Mario Rondon, esperto attaccante classe ‘86 che, dopo una carriera spesa soprattutto tra Portogallo e Cina, è tornato in Romania dopo la buona parentesi al Gaz Metan con 19 gol in 36 apparizioni.

SPINAZZOLA-SUSIC – Sbloccatosi in campionato contro la Fiorentina, Fonseca non ha intenzione di rinunciare al laterale di Foligno, chiamato agli straordinari anche in Europa League. D’altronde, non è un mistero che Spinazzola sia tra i giocatori che maggiormente abbiano goduto del passaggio al 3-4-2-1, dove è libero di offendere e creare pericoli dalla sinistra, sfruttando anche inserimenti in area. Dalle sue parti agirà Susic, nazionale bosniaco che Edin Dzeko conosce avendo vestito insieme a lui la maglia della Bosnia Erzegovina in 5 occasioni.

BORJA MAYORAL-CIOBOTARIU – Dopo due apparizioni decisamente anonime, Fonseca darà ancora fiducia all’attaccante spagnolo, provando ad agevolargli il compito (leggasi gol) affiancandogli Edin Dzeko. Infatti, il tecnico portoghese potrebbe sperimentare “l’attacco pesante” dal 1’ contro i romeni, con il giovane classe ‘98 figlio d’arte Denis Ciobotariu che proverà a contrastarlo, tentando di eguagliare le orme di papà Liviu, 32 presenze e 3 con la nazionale dal 1997 al 2001.