ESCLUSIVA VG - Valter Marques: "Pinto? La sua più grande preoccupazione sono i calciatori, ha un ottimo rapporto con loro. Rapporti più che buoni con Mendes. Fonseca lo conosce e lo apprezza". VIDEO!

20.11.2020 07:15 di Danilo Budite Twitter:    Vedi letture
Fonte: Redazione Vocegiallorossa - Danilo Budite

Per commentare l'arrivo di Tiago Pinto e conoscere meglio il nuovo DG della Roma abbiamo intervistato il giornalista di Record Valter Marques, esperto del Benfica, squadra da cui viene Pinto.

Che persona è Tiago Pinto?
"È sempre difficile parlare di lui, perché è molto riservato. Anche nei momenti di gloria preferisce stare nell'ombra, ma è parere comune che sia un'eccellente persona, sempre vicino alla squadra, amico di tutti, soprattutto dei giocatori".

Che mansioni aveva al Benfica? Era lui a fare mercato? Se si, può dirmi alcuni giocatori che ha portato lui?
"Lui è arrivato al Benfica perché negli incontri con i soci del club faceva sempre domande complesse al presidente. Quindi lui ha capito che Tiago seguiva e sapeva i problemi della squadra e lo voleva dalla sua parte. Così nel 2017 inizia la sua avventura nel mondo del calcio. Lui è molto bravo a convincere i giocatori, è lui il massimo responsabile per gli arrivi di Weigl, Waldschmidt e Vertonghen. La sua qualità più grande è la capacità di convincere".

Che rapporti ha con Jorge Mendes?
"Più che buoni".

Al Benfica si aspettavano il suo addio? Come hanno preso la notizia?
"Possiamo dire che non sia una sorpresa, c'era stata qualche indiscrezione che diceva che non avesse un buon rapporto col nuovo allenatore. Questo potrebbe essere il motivo del suo addio".

Il fatto che alla Roma ci sia un allenatore portoghese come Fonseca può facilitare il lavoro sia del mister che di Pinto?
"Fonseca lo conosce, sa bene quali sono le sue abilità. Tutti lo rispettano e lo apprezzano, soprattutto chi lavora con lui".

Qualche curiosità su di lui?
"Quando i giocatori vanno nello spogliatoio, lui fa trovare un messaggio o un disegno che prepara in segreto con le loro famiglie. In generale, cerca di fare di tutto per i giocatori, è la sua più grande preoccupazione".

Secondo lei Pinto è la scelta giusta per la Roma? Cosa potrà dare in più ai giallorossi?
"Non so se sia la scelta giusta, ma penso che sia una buona scelta. È davvero molto professionale e farà di tutto per aiutare il club. Ora ha anche più esperienza".