ESCLUSIVA VG - Radio RAC 1, Ramon: "Messi giocherà. Se la Roma gli complicherà la vita allora complicherà la vita al Barcellona. Temo Dzeko"

 di Alessandro Carducci Twitter:   articolo letto 12852 volte
© foto di J.M.Colomo
ESCLUSIVA VG - Radio RAC 1, Ramon: "Messi giocherà. Se la Roma gli complicherà la vita allora complicherà la vita al Barcellona. Temo Dzeko"

Mancano ormai poche ore al big match tra Barcellona e Roma, valido per i quarti di Champions League. Vocegiallorossa.it ha raccolto le opinioni di Marta Ramon, giornalista della radio catalana RAC 1, per conoscere meglio come arrivino i blaugrana alla gara di questa sera: "Come sta Messi? Quello che sappiamo è che ha avuto dei problemi, così come hanno avuto problemi altri giocatori della squadra. Il caso di Messi è speciale, perché Messi è Messi, e quando a Messi succede qualcosa, tutti quanti sono molto attenti e si mettono le mani nei capelli ma in teoria sta bene e giocherà senza problemi.

L’unica cosa che sappiamo è che ha fatto molti minuti, è molto provato fisicamente ma dopo aver riposato con l’Argentina e dopo aver giocato solo una spezzone contro il Siviglia, credo che se va tutto bene starà perfettamente e darà un ottimo contributo contro la Roma. Sì è vero che c’è un po’ di preoccupazione per come arriva, che non è al 100%, nel momento più importante della stagione. Vedremo domani. Domani è una buona prova per vedere come arriva Messi al momento chiave della stagione.

Il Barcellona arriva bene, con buone sensazioni. Perché io credo che anche se a Siviglia ha dato sintomi di problemi difensivi, ai quali anche Valverde ha fatto riferimento, isolerei quella la partita da quella che può essere l’andata dei quarti di Champions, perché ci sono molti fattori da tenere in considerazione: c’erano giocatori che erano praticamente appena arrivati da viaggi lunghissimi. Rakitic veniva dagli Stati Uniti, Suarez era stato in Cina, Messi non ha giocato dall’inizio. C’erano tanti fattori condizionanti e sia il Sevilla sia il Barça avevano pensavano alla Champions. Alla fine c’è stata l’adrenalina della rimonta finale, che dà sempre molta fiducia, ma io non trarrei conclusioni da quello che è successo il week end a Siviglia per quello che può succedere domani. Domani il Barça ce la metterà tutta.

Un punto debole del Barça? A volte quando il piano originario non funziona fatica un po’ trovare una alternativa, ma ha Messi. E quindi, se si complica la vita a Messi, si complica la vita al Barça. Diciamo che questo è il punto, no? La dipendenza, nel bene e nel male, dall’avere Messi. Però, chiaramente ce l’ha e quindi risolve tutto molto in fretta.

Un giocatore della Roma pericoloso? Dzeko, tutti pensiamo a lui, è il più mediatico sicuramente. Per noi che seguiamo la serie A dalla distanza è quello che più ci arriva qui, ma evidentemente ci ricordiamo anche di Nainggolan e pensiamo alla Roma come una squadra che in teoria tutti volevamo a Barcellona per i quarti, tutti quelli che desideriamo che il Barça vada avanti. Perché sulla carta era la squadra più accessibile, ma ora che ce l’abbiamo davanti, evidentemente siamo coscienti della sua potenza e anche della sua forza offensiva, no? Il Barça dovrà tenerne conto, per non ripetere errori, come l’altro giorno, per non trovarsi al Camp Nou con una sorpresa non desiderata".